Previsti contributi regionali a favore della famiglia

euro soldi 23/08/2011 -

I Comuni dell’Ambito territoriale sociale (Pesaro, Colbordolo, Gabicce Mare, Gradara, Mombaroccio, Monteciccardo, Montelabbate, S. Angelo in Lizzola, Tavullia) rendono noto che sono previsti contributi regionali in favore della famiglia. 



Si tratta di interventi per:

A) - la nascita o l’adozione di figli (l.r. 30/98 art. 2, comma 1, lettera a): Vengono ammesse a finanziamento richieste di nuclei familiari: - con donne che abbiano partorito o adottato un figlio nel periodo dal 01.01.2010 al 31.12.2010; - con un valore dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE - D.lgs. 109/98) pari o inferiore ad euro 13.000,00;

B) - il superamento di situazioni di disagio sociale o economico (l.r. 30/98 art. 2, comma 1, lettera d): Vengono ammesse a finanziamento richieste di nuclei familiari: - composti anagraficamente unicamente da un solo genitore, nella condizione di non coniugato ovvero separato legalmente/divorziato/vedovo, con uno o più figli di cui almeno uno minore; - con un valore dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE - D.lgs. 109/98) pari o inferiore ad euro 13.000,00; Vengono ammesse a finanziamento richieste di nuclei familiari: - con un numero di figli pari o superiori a quattro a carico ai fini IRPEF; - con un valore dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE - D.lgs. 109/98) pari o inferiore ad euro 13.000,00;

C) - il pagamento di polizze assicurative per la copertura dei rischi infortunistici domestici del componente della famiglia che svolge il lavoro domestico in modo esclusivo nell’ambito della stessa (l.r. 30/98 art. 2, comma 2, lettere a): Vengono ammesse a finanziamento richieste di nuclei familiari - che abbiano sostenuto delle spese per il pagamento di polizze assicurative per la copertura dei rischi infortunistici domestici a favore di un componente che abbia svolto il lavoro domestico in modo esclusivo nell’ambito della famiglia; - con un valore dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE - D.lgs. 109/98) pari o inferiore ad euro 13.000,00.

Destinatari degli interventi sono tutte le persone fisiche: - aventi residenza legale, da almeno un anno alla data del 31.12.2010, nei territori dei Comuni dell’Ambito Territoriale Sociale n. 1; - con un valore dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE), calcolato ai sensi del D.lgs. 109/98 e s.m.i., pari o inferiore ad euro 13.000,00 riferito al reddito complessivo anno 2009, quale risulta dalla dichiarazione presentata nell’anno 2010; - in possesso dei requisiti di ammissibilità sopra specificati riferiti all’anno 2010.

Le domande di contributo, redatte secondo il modello fornito e accompagnate da copia fotostatica di un valido documento di identità, dovranno pervenire, nei rispettivi orari di apertura al pubblico dal 23 agosto al 23 settembre 2011 § per i cittadini residenti nel Comune di Pesaro all’Ufficio Protocollo – “Sportello Informa&Servizi” – Largo Mamiani n. 11; § per i cittadini residenti nei Comuni di Colbordolo, Gabicce Mare, Gradara, Mombaroccio, Monteciccardo, Montelabbate, Sant’Angelo In Lizzola, Tavullia agli Uffici Protocollo dei propri Comuni di residenza.

Per reperire i modelli di domanda e ottenere eventuali informazioni rivolgersi a: Comune di Pesaro - U.R.P. - Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Pesaro presso lo Sportello Informa&Servizi – Largo Mamiani n. 11 tel.: 0721/387400 - e-mail: urp@comune.pesaro.ps.it Comuni ATS n. 1 - Servizi Sociali dei Comuni di residenza.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-08-2011 alle 20:31 sul giornale del 24 agosto 2011 - 997 letture

In questo articolo si parla di attualità, lavoro, giovani, pesaro, Comune di Pesaro, contributi regionali per la famiglia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/oEZ