Militarizzare il litorale, decisione grave e che spreca risorse

militari 1' di lettura 01/08/2011 -

Dichiarazione di Matteo Mainardi – Presidente Radicali Marche – e Luca Marco Comellini – Segretario del Partito per la Tutela dei Diritti dei Militari e Forze di Polizia.



Da fonti stampa apprendiamo che sono previste per il litorale marchigiano, compreso tra Gabicce e Marotta, 5 pattuglie di militari per un totale di venti unità. Due pattuglie saranno a Pesaro, una a Gabicce, una a Fano ed una a Marotta.

La decisione del Ministro della Difesa si inserisce nell'alveo dei soliti proclami di chi cerca di far credere agli italiani che con i “provvedimenti spot” il Governo pensi alla sicurezza dei cittadini. Invece di incrementare le risorse necessarie per le forze dell'ordine, il Ministro La Russa preferisce sprecare importanti fondi per inserire forze dell'esercito nelle città costringendo, tra l'altro, i poliziotti e i carabinieri a far da balia ai militari che per loro formazione non sono addestrati a compiti di controllo ed ordine pubblico.

Uno spreco di denaro enorme che il Ministro sottrae alle forze dell’ordine. Anziché impegnarsi in queste “trovate estive e mediatiche” avrebbe fatto meglio a garantire lo stanziamento di adeguate risorse alle forze di polizia che certamente, con i repentini tagli di bilancio fatti da questo Governo, vivono situazioni lavorative in cui è difficile garantire anche il minimo intervento.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-08-2011 alle 16:01 sul giornale del 02 agosto 2011 - 866 letture

In questo articolo si parla di attualità, militari, Radicali Marche, matteo mainardi, Luca Marco Comellini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/n1v





logoEV
logoEV