Trovato in via Cardinal Massaia ragazzo in fin di vita

ambulanza 1' di lettura 29/07/2011 -

Un giovane pesarese è stato trovato la scorsa notte, intorno alle 2.00, in via Cardinal Massaia. Privo di conoscenza, sdraiato a terra e con la testa sanguinante, il ragazzo è stato soccorso e ricoverato al reparto rianimazione del San Salvatore. Ignote le cause del ferimento.



Alessandro B. 20enne di Pesaro, ha riportato un trauma cranico probabilmente dovuto a una caduta, resta comunque il mistero su come siano andati realmente i fatti. Qualche ora prima del ritrovamento in via Cardinal Massaia, il ragazzo, in compagnia di amici, si era sentito male ed era stato soccorso da un'ambulanza e trasportato all'ospedale. Giunto al pronto soccorso e prestate le prime cure, il 20enne si era allontanato incamminndosi verso il cavalcavia del Miralfiore.

L'eventuale caduta dal cavalcavia, potrebbe giustificare il trauma cranico riportato da Alessandro. Ma ignote sono le cause che potrebbero aver provocato la caduta. Si ipotizza che il ragazzo abbia percorso il cavalcavia a piedi, ma forse un malore o un atto di pirateria stradale potrebbero aver provocato il fatto.

Sono in corso le indagini della Squadra Mobile di Pesaro, al fine di ricostruire l'accaduto.






Questo è un articolo pubblicato il 29-07-2011 alle 11:48 sul giornale del 30 luglio 2011 - 2378 letture

In questo articolo si parla di cronaca, pesaro, ambulanza, 118, rossano mazzoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/nU7





logoEV
logoEV
logoEV