Moto GP: Valentino Rossi 'Non so se basti cambiare telaio per andar più forte'

valentino rossi 1' di lettura 29/07/2011 -

Conclusa la prima parte della stagione, per Valentino Rossi è il momento di tracciare un bilancio. L'asso di Tavullia non si è mai adattato alla Ducati, moto che richiede una guida diversa dalle giapponesi, e secondo Valentino, un nuovo telaio non risolverebbe i problemi della casa di Borgo Panigale.



Quando nel dopo gara di Laguna Seca a Valentino gli è stato chiesto se per risolvere i problemi della Desmosedici ci volesse un nuovo telaio, il nove volte campione del mondo ha risposto che lui fa il pilota non il tecnico e ha aggiunto "Non so se basti cambiare telaio per andar più forte perché sono un pilota e non ho la risposta. Spero che in Ducati qualcuno ce l’abbia. Ne basta una e speriamo sia quella giusta".

Anche Loris Capirossi parla dei problemi della Ducati: "Abbiamo chiesto a Filippo Preziosi di fare un telaio vero e proprio. Il problema con la Ducati è la rigidità. Non si può modificare la rigidità agendo solamente sul forcellone e sulla forcella. La parte più importante è il centro e il motore e non è possibile modificare la rigidità. Non si riesce a percepire il limite, questo è il problema più grande. Quando hai un problema con il posteriore è possibile controllarlo, ma con l’anteriore non si può fare nulla".

L'ex ducatista Marco Melandri ha parole dure per la casa di Borgo Panigale, "Se l'anno scorso mi avessero ascoltato avrebbero avuto una moto migliore, invece hanno dato tutte le colpe a me e come soluzione mi hanno mandato dallo psicologo". Per il pilota ravennate Valentino e la Ducati sono destinati al divorzio.






Questo è un articolo pubblicato il 29-07-2011 alle 18:32 sul giornale del 30 luglio 2011 - 2299 letture

In questo articolo si parla di valentino rossi, sport, pesaro, moto gp, ducati, rossano mazzoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/nW0





logoEV
logoEV


.