Trasporto pubblico locale, no all’ennesimo taglio 'lineare'

Incontro in comune su Trasporto pubblico locale, no all’ennesimo taglio 'lineare' 2' di lettura 28/07/2011 -

No all’ennesimo taglio “lineare” del trasporto pubblico locale. Il Comune di Pesaro chiede un ripensamento alla Regione Marche e sollecita in tal senso anche l’intervento dei rappresentanti pesaresi in Regione. Giovedì mattina, il sindaco Luca Ceriscioli ha organizzato un incontro nella sede comunale, al quale hanno preso parte il presidente del Consiglio regionale Vittoriano Solazzi, l’assessore alla Mobilità Andrea Biancani e il presidente di Adriabus Giorgio Londei.



Nell’ultimo anno – spiega il sindaco – l’Amministrazione comunale ha partecipato in Regione a una serie di incontri proprio per affrontare la questione legata ai finanziamenti del trasporto pubblico locale, ribadendo ogni volta la non adeguatezza, relativamente al deficit di chilometri, rispetto a quelli concessi ad altre realtà della regione”.

Sulla stessa lunghezza d’onda l’assessore Biancani: “Il nostro Comune in questi anni si sta molto impegnando sulla mobilità sostenibile – dice –, adottando tra l’altro il bikesharing, il carpooling e realizzando un numero crescente di piste ciclabili. Nonostante ciò però, il Comune ha difficoltà a risultare ‘virtuoso’ dal punto di vista della mobilità sostenibile perché la Regione non finanzia il tpl. Non vogliamo quindi assolutamente sentir parlare di tagli, ma, al contrario chiediamo alla Regione di ripensarci, sostenendo ulteriormente il trasporto pubblico a Pesaro, che, non dimentichiamo, è seconda città delle Marche”.

Martedì prossimo, 2 agosto, la Regione dovrebbe infatti deliberare un taglio lineare del 5% di tutto il trasporto pubblico, che il Comune di Pesaro contesta.

E’ più di un anno che chiediamo alla Regione – prosegue il sindaco - di fare un piano che verifichi le eccedenze, non a livello provinciale, bensì regionale, ma finora non è accaduto nulla. Per quanto ci riguarda noi abbiamo già fatto un grosso lavoro eliminando le sovrapposizioni di numerose linee e razionalizzando al meglio il trasporto pubblico locale in città. Non solo, lo abbiamo anche integrarlo con quello pubblico extraurbano”.

Ci sembra inoltre un controsenso – conclude il sindaco - visto che la Regione da settembre varerà nuove misure per contenere l’inquinamento atmosferico, ridurre ancora il trasporto pubblico urbano, parte importante proprio della mobilità sostenibile. La speranza dunque è che la Regione, dopo aver valutato altre possibilità, ci ripensi”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-07-2011 alle 16:13 sul giornale del 29 luglio 2011 - 875 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, incontro, Comune di Pesaro, trasporto pubblico locale, luca ceriscioli, biancani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/nSl





logoEV
logoEV


.