Festival della felicità, si parte con i vertici Istat, Cnel, Censis e il sondaggista Pagnoncelli

festival della felicità 3' di lettura 26/05/2011 -

Si siederanno insieme allo stesso tavolo i vertici delle 3 principali istituzioni di ricerca socio-economica del Paese - Istat, Censis, e Cnel -, venerdì 27 maggio, alle ore 10, al Collegio Raffaello di Urbino per la tavola rotonda inaugurale del festival della felicità di Pesaro e Urbino, ideato dal presidente Matteo Ricci. L’obiettivo del convegno, "Progettare e misurare il benessere in tempo di crisi", è quello che l’Istituto nazionale di statistica sperimenterà proprio a Pesaro e Urbino, territorio capofila in Italia, raccogliendo la sfida lanciata da Ricci "per andare oltre il Pil e mettere in campo una nuova visione e un nuovo modello di sviluppo".



Considerando anche gli indicatori legati a sostenibilità, salute e aspettativa di vita, livello delle disuguaglianze, partecipazione e qualità delle relazioni D’altro canto il tema della tavola rotonda, organizzata dall’Unione Province Italiane e dalla Provincia di Pesaro e Urbino con la collaborazione dell’università Carlo Bo, è lo stesso che accompagna il Piano strategico provinciale, legato a doppio filo al festival. E il livello dei relatori conferma l’importanza dell’appuntamento.

Oltre a Matteo Ricci, dunque, interverranno il presidente Istat Enrico Giovannini, il presidente Cnel Antonio Marzano, il direttore Censis Giuseppe Roma, il rettore dell’università di Urbino Stefano Pivato, il presidente Ipsos Nando Pagnoncelli (che presenterà in esclusiva il sondaggio “Gli italiani e la felicità, ndr), il presidente nazionale Upi e della Provincia di Catania Giuseppe Castiglione, il presidente della Regione Marche Gian Mario Spacca, il sindaco di Urbino Franco Corbucci, il presidente Upi Marche Patrizia Casagrande Esposto, il presidente della Provincia di Ascoli Piceno Piero Celani, il presidente Unioncamere Marche Alberto Drudi, il presidente della Provincia di Potenza Piero Lacorazza, l’urbanista dell’università di Catania Paolo La Greca, il portavoce della campagna “Sbilanciamoci!” Giulio Marcon, il presidente della Provincia di Treviso Leonardo Muraro, il docente dell’università di Roma La Sapienza Luigi Paganetto, il presidente della Provincia di Fermo Fabrizio Cesetti, il presidente di Confindustria Sicilia Ivan Lo Bello, il presidente della Provincia di Torino e vicepresidente vicario Upi Antonio Saitta e il segretario confederale Uil Guglielmo Loy.

Atteso anche un rappresentante del Governo. Coordina il giornalista del Sole 24 Ore Nicola Barone. Al termine della tavola rotonda è in programma la chiusura della prima sessione «Oltre il Pil. Laboratorio sugli indicatori del benessere», a cura di Jacopo Cerchi (università di Urbino). Il festival prosegue a Pesaro: alle ore 17, a Palazzo Gradari, il giovane scrittore Aldo Pecora presenterà il suo libro «Primo Sangue», edito da Rizzoli e dedicato al giudice Antonio Scopelliti. All’iniziativa, promossa dall’assemblea legislativa delle Marche in collaborazione con il Comune di Pesaro, interverrà anche Rosana Scopelliti, figlia del magistrato. Poi Andrea De Carlo, alle 18.30, nel cortile di Palazzo Gradari, con il suo ultimo romanzo “LEIELUI”, edito da Bompiani.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-05-2011 alle 14:45 sul giornale del 27 maggio 2011 - 904 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, matteo ricci, Provincia di Pesaro ed Urbino, festival della felicità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/lgE





logoEV
logoEV