Al Teatro Sperimentale lo spettacolo di 'TeatrOltre'

teatro sperimentale pesaro 3' di lettura 26/04/2011 -

TeatrOltre, un palcoscenico per le più importanti esperienze della scena contemporanea promosso dalla Fondazione Teatro della Fortuna di Fano, dai Comuni di Pesaro e Urbino, ai quali si aggiunge quest’anno Urbania, dalla Provincia di Pesaro e Urbino e dall’AMAT in collaborazione con Regione Marche e Ministero per i Beni e le Attività Culturali, torna a far tappa a Pesaro, giovedì 28 aprile al Teatro Sperimentale con Studio per Idoli di Carrozzeria Orfeo. 



Nello spettacolo - messo in scena dalla giovane compagnia tra le protagoniste di Matilde. Piattaforma regionale per la nuova scena marchigiana promossa dalla Regione Marche e dall’AMAT -, la parola, la danza, la musica, l’immagine, la luce, raccontano con l’ironia dell’assurdo la follia del nostro presente. La compagnia Carrozzeria Orfeo è stata fondata nel 2007 da Gabriele Di Luca e Massimiliano Setti. Il gruppo, formato da giovani talenti amici nella vita e autori- attori-registi di se stessi, ha ricevuto premi e riconoscimenti fin dal suo esordio; alla base della sua poetica c'è la costante ricerca di una comunione tra linguaggio fisico e una drammaturgia legata a temi della contemporaneità, all'interno della quale l'emotività, l'immediatezza e il rapporto con il pubblico rivestono un'importanza fondamentale. Studio per Idoli mostra “l’orrore subdolo, minaccioso e alla fine esplosivo di un’implacabile macchina del vivere quotidiano in cui emergono le modalità comportamentali dei “nuovi vizi” dell’attuale era post-moderna”.

“In quest’epoca segnata e dominata dai consumi, dal nichilismo, dagli scandali politici, dalla violenza, dalla rabbia, dal divismo, dalla xenofobia e dalla pornografia – si legge nelle note della compagnia - quali nuove e diverse forme assumono i sette vizi capitali? Come sono riconoscibili e a quali storie di quotidiana follia appartengono? E, soprattutto, come vengono percepiti nella nuova società globale che sembra aver perduto ogni senso di limite e di misura? Spesso apprendiamo notizie sconcertanti, assurde che ci viene facile e spontaneo chiamare “raptus” in mancanza di parole, pensieri e analisi sociali più profonde che le possano spiegare. Da queste prime domande e considerazioni parte la nostra indagine.”

La drammaturgia di Studio per Idoli è di Gabriele Di Luca, anche protagonista accanto a Giulia Maulucci, Valentina Picello, Massimiliano Setti e Alessandro Tedeschi. La regia è di Gabriele Di Luca, Massimiliano Setti, Alessandro Tedeschi, le scene di Claire Pasquier, le musiche originali di Massimiliano Setti e le luci di Diego Sacchi. Firmano la produzione Carrozzeria Orfeo / Centro RAT-Teatro dell’Acquario in coproduzione con Kilowatt Festival, in collaborazione con Regione Toscana-Progetto Filigrane e Centro Il Funaro di Pistoia e col sostegno di La Corte Ospitale, AMAT / Teatro Rossini di Pesaro.

Per informazioni e biglietti (posto unico numerato 10 euro, ridotto 8 euro): biglietteria Teatro Sperimentale 0721 387548 aperta il giorno precedente lo spettacolo dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 19.30 e il giorno di spettacolo dalle 9.30 alle 12.30 dalle 16.30 alle 19.30 e dalle 20.30 in poi, AMAT biglietteria di Pesaro 0721 638882, AMAT biglietteria di Ancona 071 2072439. Inizio spettacolo ore 21.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-04-2011 alle 11:53 sul giornale del 27 aprile 2011 - 1144 letture

In questo articolo si parla di teatro, spettacoli, pesaro, teatro sperimentale, amat marche, teatroltre

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/j2D





logoEV