Nuovo piano regolatore per il Parco San Bartolo? Il presidente dei Radicali Marche si oppone.

parco san bartolo 1' di lettura 20/04/2011 -

L'assessore al bilancio della Provincia di Pesaro e Urbino, Renato Minardi, parlando di vendita di immobili di proprietà provinciale ha questa mattina dichiarato che "è un'ipotesi far fruttare al meglio i beni pubblici” cambiando i piani regolatori per consentire volumi più alti all'interno del Parco San Bartolo. 



Matteo Mainardi, presidente dei Radicali Marche si oppone a queste parole che vanno nella direzione di un nuovo massacro del polmone verde della Provincia di Pesaro e Urbino. Volumi più alti in un Parco già martoriato dall'eccessiva cementificazione non potrà che comportare un danno economico a lungo termine svalutando le risorse naturali, già poco sponsorizzate e valutate, del nostro territorio.

L'assessore e la Giunta provinciale stanno pensando all'attuale amministrazione, ma una politica seria si dovrebbe proiettare sul lungo termine risolvendo oggi i problemi di domani, non creandoli oggi per lasciarli in futuro in mano a qualcun altro. All'Assessore Minardi chiedo: quali sono i progetti in campo? E quali sono i vincoli che verrebbero soppressi?






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-04-2011 alle 17:12 sul giornale del 21 aprile 2011 - 1718 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, renato minardi, Parco San Bartolo, Radicali Marche, matteo mainardi, panoramica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/jSm





logoEV
logoEV
logoEV