ApI Pesaro: chiediamo controllo costante a fronte di emergenze ambientali

alessandro nardelli 1' di lettura 18/04/2011 -

A fronte di disastri ambientali annunciati che potevano essere evitati o almeno previsti, noi di ApI Pesaro ci battiamo affinché la situazione cambi e che il controllo e la manutenzione delle aree a rischio diventi costante e duratura. Riteniamo, inoltre, che l’emergenza ambientale e le opere di prevenzione e manutenzione ad essa legate possono diventare anche un’importante opportunità di occupazione per migliaia di persone.



Per questo, noi di Alleanza per l’Italia presenteremo al più presto in Parlamento una proposta di legge di iniziativa popolare per destinare lo 0,1% del prodotto interno lordo, pari a 1,5 miliardi di euro in quanto le cifre stanziate per la messa in sicurezza del territorio sono davvero irrisorie e del tutto inadeguate. A livello regionale, per iniziativa del Consigliere regionale dell’Api Dino Latini è stata già presentata una proposta di legge regionale finalizzata proprio a mettere ordine nella questione specifica, attraverso la previsione di opere in grado di dare sistematicità alla tutela del territorio.

Una sfida, dunque, che intendiamo assumere con viva determinazione e soprattutto con l’attivazione di azioni concrete nell'esclusivo intento di salvaguardare la cittadinanza pesarese nei confronti di eventi atmosferici di portata eccezionale che, come ci spiegano gli esperti, saranno sempre più frequenti.


da Alessandro Nardelli
Responsabile provinciale Pd Welfare





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-04-2011 alle 20:01 sul giornale del 19 aprile 2011 - 1305 letture

In questo articolo si parla di politica, api pesaro urbino, alessandro nardelli, api pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/jNE