Volley: il cuore non basta, Scavolini esce in semifinale contro Bergamo

scavolini volley 3' di lettura 17/04/2011 -

Scavolini gagliarda paga qualche ingenuità e cade dopo una battaglia di due ore e diciotto minuti. Colibrì ammirevoli per impegno, Norda più fredda nei finali di set. 



La Scavolini cede al tie-break contro la Norda Bergamo nella semifinale di Coppa Italia al termine di una partita pazzesca: due ore e diciotto minuti di battaglia nel corso dei quali le colibrì hanno condotto due set a zero, per poi pagare care alcune ingenuità nei momenti decisivi. La Norda ha dimostrato maggiore freddezza ed ha coronato una rimonta che la proietta domani in finale.

Nel primo set la Scavolini parte forte (7-3), poi la Norda recupera e guadagna sino a tre lunghezze di vantaggio: sul 15-12 ha anche la palla del +4, ma la Scavolini difende e riaggancia le avversarie. La Norda scappa ancora a + 2, ma il finale è un testa a testa interminabile: chiude un pallonetto di Manzano sul 35-33. Le pesaresi cominciano bene anche il secondo parziale, raggiungen do il 10-6 e conservando il + 4 anche al secondo stop tecnico. Un ace di Manzano sigla il 23-18, ma Bergamo torna a -2: ci pensa Flier con due colpi da campionessa.

Scatta meglio dai blocchi la Scavolini anche nel terzo set: +3 al primo timeout tecnico (fuori Lo Bianco per Signorile), poi +4 quando Mazzanti chiede tempo (10-6). Ma Bergamo non molla e pareggia a 14 con Vasileva: poi sale in cattedra Piccinini, che firma il 21-19. La Scavolini sorpassa (22-21), poi si blocca: una palla di Senna Usic esce di un soffio (22-23), poi Vasileva firma i punti decisivi. E’ ottimo l’avvio Scavolini nel quarto set: 8-3 al primo timeout tecnico. Torna in campo Lo Bianco e la Norda pareggia a 12 (muro di Nucu su Senna Usic). E’ la stessa croata che strappa il 19-16, ma Bergamo approfitta di qualche errore delle colibrì (9 a 2 nel set) e sorpassa con Piccinini (24-22, 5-1 il break): chiude un’invasione di Saccomani.

Ennesimo tie-break tra le due grandi avversarie: ora è Bergamo a partire di gran carriera, ma due errori in fila portano la Scavolini a +1 al cambio campo. Piccinini pareggia a 10 dopo il +2 pesarese, Bosetti sorpassa e poi strappa il match-point. Un errore di Ortolani ne regala uno alla Scavolini, ma poi la spunta Bergamo con un muro su Senna Usic.

NORDA-SCAVOLINI 3-2
NORDA BERGAMO: Bosetti 11, Arrighetti 13, Ortolani 16, Piccinini 28, Nucu 14, Lo Bianco 1; Merlo (L), Fanzini, Vasileva 9, Signorile 1. N.e. Carrara, Zambelli. All. Mazzanti.
SCAVOLINI PESARO: S. Usic 19, Manzano 9, Flier 33, Saccomani 19, Guiggi 14, Ferretti 3; Micheletti (L), De Gennaro (L), Pascucci, M. Usic. N.e. Olivotto, Gasimova. All. Tofoli. ARBITRI Rapisarda e Pessolano.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-04-2011 alle 14:25 sul giornale del 18 aprile 2011 - 1178 letture

In questo articolo si parla di sport, pesaro, scavolini volley

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/jKf