Accordo tra Rete Imprese Italia e Banca dell'Adriatico a sostegno delle piccole imprese

conferenza rete imprese italia banca dell'adriatico 2' di lettura 08/04/2011 -

Venerdì mattina, Banca dell’Adriatico e l'associazione Rete Imprese Italia, formata da Confartigianato, CNA, Casartigiani, Confcommercio, Confesercenti, di Pesaro Urbino  hanno sottoscritto un accordo per garantire pieno sostegno alle piccole imprese associate che, in un momento congiunturale ancora difficile, devono rafforzarsi ed essere pronte a cogliere i segnali di ripresa.



"Oggi si mette il primo mattone del progetto" queste la parole del Direttore Generale di Banca dell'Adriatico, Dario Pilla, "i 5 miliardi messi a disposizione permetteranno di far crescere il paese ed utilizzarne al meglio le disponibilità", “abbiamo costruito un’intesa fondata sulla collaborazione tra banca e impresa, dove i meccanismi di funzionamento di entrambe sono trasparenti e condivisi. Mettiamo certamente a disposizione di imprenditori e professionisti importanti risorse, ma soprattutto il nostro patrimonio umano e tecnico. Vogliamo individuare con le aziende reali obiettivi di crescita e raggiungerli grazie al lavoro comune sul territorio”.

Agevolare il dialogo tra banca e impresa è tra i principali obiettivi di Rete Imprese Italia e di Banca dell’Adriatico. Il Direttore di Confartigianato, Giuseppe Cinalli, puntualizza che occorre capire le esigenze delle aziende e valutare di che credito hanno bisogno le imprese. Un'associazione nuova, quella di Rete Imprese Italia, costituita solo da un anno e già in grado di attuare azioni reali e di agire in breve tempo. Da l'accordo con Banca dell'Adriatico, si avranno gli strumenti per rispondere puntualmente alle diverse esigenze delle imprese più piccole, per individuare soluzioni “su misura” di fronte a esigenze specifiche e migliorare il dialogo tra banca e impresa.

Per Rete Imprese Italia e Banca dell’Adriatico è determinante il coinvolgimento dei Confidi. In quest’ottica è stato creato un Portale Confidi, cioè un’interfaccia web che consente ai Confidi convenzionati di monitorare l’andamento delle operazioni di finanziamento garantite. I 5 miliardi stanziati a livello nazionale da Intesa Sanpaolo guardano ad un insieme di interventi che Rete Imprese Italia ha definito esigenze prioritarie delle imprese associate in questa fase congiunturale: sostegno al capitale circolante e breve termine, ricapitalizzazione delle imprese, ristrutturazione del debito, sostegno alla liquidità.

Nella città di Pesaro, Rete Imprese Italia Pesaro e Urbino da “voce” ad oltre 30.000 imprese di tutti i settori economici e, per ricaduta, ad oltre 100.000 persone.








Questo è un articolo pubblicato il 08-04-2011 alle 17:05 sul giornale del 09 aprile 2011 - 1155 letture

In questo articolo si parla di economia, pesaro, Giuseppe Cinalli, roberto borgiani, rete imprese italia, camilla fabbri, banca dell'adriatico, rossano mazzoli, dario pilla, amerigo varotti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/jqh





logoEV