Dipendente Inps getta la corrispondenza tra i rifiuti

lettere 1' di lettura 23/03/2011 -

Un dipendente degli uffici Inps di Pesaro è stato colto sul fatto, mentre gettava in un cassonetto in via Postumo, della corrispondenza destinata all'istituto. L'uomo era abituato a buttar via le lettere perchè non volenteroso di consegnarle per gli uffici.



I fatti risalgono a circa un mese fa, quando un'agente della Polizia Municipale, fuori servizio, nota della corrispondenza destinata all'Inps, all'interno di un cassonetto dei rifiuti in via Postumo. Il direttore dell'istituto decide allora di presentare, al comando dei carabinieri, denuncia contro ignoti. Dopo alcuni giorni di appostamenti, i militari riescono a fermare l'uomo mentre si accingeva a gettare nel cassonetto della carta una trentina di lettere.

Il colpevole del gesto è stato identificato come V.F. 52enne dipendente dell'Inps di Pesaro. Alle domande dei Militari, l'uomo ha detto di non aver voglia di consegnare la posta direttamente per gli uffici e che questo metodo era il più veloce per smaltire la corrispondenza.






Questo è un articolo pubblicato il 23-03-2011 alle 18:50 sul giornale del 24 marzo 2011 - 1342 letture

In questo articolo si parla di cronaca, rifiuti, posta, pesaro, lettere, inps, rossano mazzoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/iOd





logoEV
logoEV
logoEV