Neve nelle zone interne del pesarese, allerta in previsione dello scioglimento

sant'angelo in lizzola 1' di lettura 03/03/2011 -

La situazione di maltempo e instabilità atmosferica sembra essere terminata. In questi ultimi giorni si sono vissute difficoltà a causa dell'elevate piogge in città e della presenza di neve nelle zone interne del territorio.



Sin dalla giornata di lunedì l'entroterra pesarese è stato colpito da un'abbondante nevicata che, in breve tempo, ha ricoperto tutto il paesaggio.

Nel monte Carpegna la neve varia dai 120 ai 250 cm., alle Cesane ci sono 50-80 cm. In generale neve abbondante sino ai 500 metri di altitudine con presenza di circa 50 cm. di neve.

La notte di giovedì ha portato neve ad altezze inferiori raggiungendo anche le colline del Montelabbatese e di Sant'Angelo In Lizzola che sono a circa 300 metri di altitudine.

L'attenzione comunque resta alta, perchè lo sciogliersi progressivo del manto nevoso porterà nuova acqua lungo i fiumi e perchè le abbondanti pioggie hanno provocato non pochi problemi alla rete stradale.

Non sono previste ulteriori nevicate per i prossimi giorni, da domenica dovrebbe ritornare il bel tempo.








Questo è un articolo pubblicato il 03-03-2011 alle 15:08 sul giornale del 04 marzo 2011 - 1230 letture

In questo articolo si parla di cronaca, pesaro, neve, frana, allerta, rossano mazzoli, sant'angelo in lizzola, frana sant'angelo in lizzola, ginestreto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/h19





logoEV