Fano: Aguzzi, 'Aboliamo le province e filo diretto con la Regione'

stefano aguzzi 2' di lettura 24/02/2011 -

Prendo spunto dalla proposta di legge annunciata dal consigliere regionale Zaffini circa l’inserimento di Fano nella sigla della nostra provincia. Effettivamente la nostra città, che è la terza città delle Marche, storicamente è sempre stata fagocitata da altre realtà ritenute più importanti. Negli ultimi anni Fano sta recuperando velocemente il suo ruolo strategico nella nostra Regione.



Questo grazie alla vivacità e alla serietà della sua imprenditoria fortemente legata al territorio e particolarmente responsabile, all’associazionismo diffuso che non fa mancare mai il suo apporto, sia sulle questioni sociali che sportive e di solidarietà.

Un ruolo fondamentale l’ha svolto anche l’attuale Amministrazione Comunale ottenendo opere e servizi inimmaginabili fino a pochissimi anni fa, come le opere accessorie alla terza corsia, il nuovo casello, nonché le tante strutture sociali, scolastiche e culturali frutto del dialogo e dei buoni rapporti con Fondazioni e Istituzioni. Non rivendico una autonomia di Fano rispetto alla nostra Provincia. Io sono orgoglioso di essere fanese, come lo sono di essere della Provincia di Pesaro-Urbino, della Regione Marche e della Nazione Italia. Tuttavia non ritengo fuori luogo la richiesta di integrare le funzioni, oggi esercitate dalla Provincia di Pesaro e Urbino con quelle esercitate dalla nostra città. Mi sento però di fare una proposta che va ancora oltre.

Per avere pari dignità tra Enti locali non sarebbe il caso che tutti ci rapportassimo direttamente con la Regione Marche e con il Governo nazionale, senza più il filtro delle Province e quindi proponendo la loro abolizione, troppe volte sollevata ma mai portata a termine? Troppo spesso le esigenze delle comunità, dei cittadini e delle imprese si scontrano con le lungaggini e le burocrazie degli Enti che si sovrappongono l’un l’altro. Uno snellimento in questo senso farebbe bene indubbiamente alla crescita complessiva e otterrebbe un forte risparmio nella spesa pubblica nazionale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-02-2011 alle 16:41 sul giornale del 25 febbraio 2011 - 1246 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, politica, stefano aguzzi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/hNh


Benissimo La invitiamo battersi per questa sua tesi. Grazie.