Volley: la Scavolini batte in casa le superfavorite della Dinamo Mosca

scavolini volley 2' di lettura 04/02/2011 -

Colibrì fantastiche, capaci di battere la corazzata Dinamo con le armi della pazienza e della freddezza nei momenti decisivi. Costagrande super, ma non basta.



Strepitosa vittoria della Scavolini, che batte dopo una partita di intensità pari a quella di una finale scudetto un vero e proprio squadrone come la Dinamo Mosca di Costagrande (ex festeggiatissima prima e dopo la partita), Gioli e Goncharova nella gara di andata dei play-off a 12 della Cev Champions League. La squadra di Tofoli ha avuto l’enorme merito di sapere aspettare il momento giusto per uscire alla distanza, senza perdere fiducia nei frangenti in cui la squadra avversaria sembrava avere la partita in mano.

La Scavolini è partita fortissimo nel primo set, ma ben presto la Dinamo ha preso il largo. Stessa musica nel secondo, ma tutta suonata dalla Scavolini: partenza bruciante e lunga fuga sino nettissimo 25-14 finale. Più equilibrio nel terzo set, ma via via la Dinamo ha trovato continuità in attacco e la Scavolini ha ci ha messo del suo con 6 errori (dopo i 7 commessi nel primo parziale). Da qui in poi, con la Scavolini sotto due set ad uno, la partita è salita moltissimo di tono, diventando una vera e propria sfida balistica tra i due attacchi: tra le colibrì, devastanti Hooker e Flier (54% per entrambe, 59 punti in totale) e decisiva Senna Usic, cresciuta enormemente dopo un avvio difficile (2/12 dopo i primi due set). La Dinamo pareva poter scappare sul 17-15 ma la Scavolini ha compiuto uno sforzo sovrumano chiudendo il set ai vantaggi.

Nel tie-break, turno decisivo in battuta di Destinee Hooker e cruciale un muro di Manzano proprio su Costagrande. Gara di ritorno a Mosca giovedì 10 alle 17 (ora italiana), alla Scavolini serve un’altra vittoria con qualsiasi punteggio, in caso contrario si deciderà tutto al golden set. La vincente troverà Zarechie Odintsovo (vittorioso 3-0 nella gara di andata in casa) o Volero Zurigo.

SCAVOLINI-DINAMO MOSCA 3-2
SCAVOLINI PESARO: S.Usic 19, Guiggi 5, Ferretti 2, Hooker 31, Manzano 11, Flier 28; De Gennaro (L), Saccomani. N.e. M. Usic, Pascucci, Olivotto, Cecato. All. Tofoli.
DINAMO MOSCA: Matienko 1, N.Goncharova 26, Perepelkina 11, Makhno 7, Costagrande 24, Gioli 11; Kryuchkova (L), Merkulova, Yagodina. N.e. V.Goncharova, Parkhomenko, Krivets. All. Losev.
ARBITRI Vaz de Castro (Portogallo) e Bernaola (Spagna).
NOTE Parziali 19-25 (24'), 25-14 (22'), 19-25 (24'), 27-25 (27'), 15-10 (14'). Scavolini: battute sbagliate 8; battute vincenti 6; ricezione 62% (prf 44%); attacco 47%; errori 19; muri 15. Dinamo: battute sbagliate 2; battute vincenti 5; ricezione 58% (prf 42%); attacco 43%; errori 9; muri 15.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-02-2011 alle 13:24 sul giornale del 05 febbraio 2011 - 1433 letture

In questo articolo si parla di sport, isabella agostinelli, scavolini volley, lega volley femminile

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/g2D





logoEV