Torna 'Happy Museum. Delizie per la vista e il palato'

Happy Museum 2' di lettura 31/01/2011 -

Dopo l’annullamento della data di dicembre causa neve, venerdì 4 febbraio ritorna “Happy Museum” , progetto che nasce da un’idea dei Musei Civici dell’assessorato alla Cultura del Comune in collaborazione con l’istituto professionale alberghiero Santa Marta e l’orchestra sinfonica Rossini, con il contributo dell’Azienda Agraria Guerrieri.



La data scelta non casualmente, il 4 febbraio, lega questo ultimo aperitivo al Carnevale, evento del calendario che più di ogni altro porta con sé l’idea della festa e di riti propiziatori per il benessere della comunità. Destinato ad anticipare e “compensare” i rigori della Quaresima, il Carnevale è per antonomasia il periodo dell’eccesso alimentare simbolo di abbondanza e fertilità. Non poteva esserci dunque stagione dell’anno migliore per l’appuntamento che conclude “Happy Museum”, rassegna di incontri “leggeri” al museo dove la degustazione di cibi del nostro territorio è una componente essenziale per la piacevolezza di questa esperienza.

A partire dalle ore 18 , dunque, l’invito è aperto a tutti coloro che, dopo una giornata di lavoro e ormai in aria di weekend, vogliono concedersi un aperitivo “particolare” in cui soddisfare vista, palato, e non solo. Secondo una formula consolidata, allievi e docenti dell’istituto professionale alberghiero Santa Marta prepareranno cocktail e finger food , belli da vedere oltre che da mangiare, che si ispirano ai capolavori esposti nella mostra dedicata alle nature morte. Al menù dell’appuntamento di febbraio, proprio in omaggio al Carnevale, si aggiunge una selezione di dolci preparati per l’occasione.

Il “pacchetto” messo a punto per la serata si completa con una performance di musica dal vivo a cura dell’orchestra sinfonica Rossini: venerdì 4 febbraio Cristina Flenghi - flauto traverso - eseguirà brani da Bach, Telemann, Bozzà, Ibert, Debussy oltre ad alcune colonne sonore di film che hanno fatto la storia del cinema. Al cibo e alla musica si affianca come sempre una cornice “eccezionale”: le sale dei Musei Civici ricche di tesori di pittura e ceramica, “pronte” per essere visitate in maniera rilassata, magari con uno calice di vino in mano, seguendo il filo dei propri gusti, curiosità e interessi.

Il costo dell’ingresso è di 7 euro e include il biglietto al museo e all’esposizione “Incanto e Delizia. Fiori e frutta, selvaggina e dispense nelle collezioni dei Musei Civici di Pesaro”; non occorre prenotazione.

“Happy Museum” è un’iniziativa promossa e realizzata dal Comune di Pesaro/Assessorato alla Cultura/Musei Civici in collaborazione con l’istituto professionale alberghiero S. Marta di Pesaro e l’orchestra sinfonica Rossini. I vini sono gentilmente forniti dall’azienda agraria Guerrieri.

Info 0721 387541-393, www.museicivicipesaro.it , www.pesarocultura.it.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-01-2011 alle 16:12 sul giornale del 01 febbraio 2011 - 1100 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, Comune di Pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/gSz





logoEV
logoEV


.