Colbordolo: Lucarini: 'Crisi politico-economica per l'Unione?'

liberi per colbordolo 2' di lettura 03/12/2010 -

Il Consigliere di Minoranza Unione Pian del Bruscolo interviene riguardo al progetto di accorpamento dei Vigili tra Comune di Pesaro e quelli dell’Unione Pian del Bruscolo, con la proposta di avere un unico Comandate (Galdenzi) e sul bilancio economico.



E’ stata una vera sorpresa leggere nella mattina del 2 dicembre, il resoconto dell’assemblea sindacale della Polizia Municipale del capoluogo in merito all’ipotesi (ormai molto probabile) di accorpamento dei Vigili tra Comune di Pesaro e quelli dell’Unione Pian del Bruscolo, con la proposta di avere un unico Comandate (Galdenzi).Gli uomini e le donne della Municipale non si sono limitati a ribadire un secco “no” alla fusione ma ci hanno messo il carico da novanta: secondo loro, infatti, questo accorpamento è dettato dalla grave crisi economica in cui versa l’Unione Pian del Bruscolo: “non ha più soldi in cassa” dicono “tanto da non riuscire a garantire il pagamento della nuova sede che è in costruzione.

Questa asfissia contabile avrebbe spinto a chiedere aiuto a Pesaro” Mentre sul progetto dell’accorpamento dei Vigili e del Comandante Unico la minoranza interverrà a tempo debito e cioè quando ci sarà data l’opportunità di studiare nel dettaglio i termini dell’accordo, sulla questione economica c’è da essere seriamente preoccupati. I lavori per la nuova sede si sono fermati e ormai è praticamente impossibile che sia pronta per il prossimo Gennaio (continueremo così a pagare sia l’affitto della vecchia sede che il mutuo per la nuova!) e gran parte dell’avanzo di amministrazione (250.000 euro) è stato speso per coprire esigenze nelle spese correnti. Siccome però, il bilancio di previsione per il 2011 non è ancora disponibile è difficile delineare scenari futuri. Evidentemente, per usare espressioni così perentorie, qualcuno quel bilancio l’ha visto oppure ha il polso della situazione.

Ecco perché ho presentato un’interrogazione urgente al Presidente dell’Unione per conoscere su quali basi è stata fatta quella dichiarazione, se essa corrisponde al vero (e in caso contrario se non intende tutelare l’immagine dell’Unione Pian del Bruscolo) ma soprattutto qual è lo stato di avanzamento lavori per la nuova sede a Pian Mauro, la data di fine lavori e le modalità e le tempistiche di pagamento alla ditta esecutrice. Attendo una risposta chiara e che sgombri il campo da qualsiasi dubbio, in caso contrario alla crisi politica del Pian del Bruscolo si sommerà anche quella economica e il fallimento sarà completato.


   

da Gruppo Consiliare \'Liberi Per Colbordolo\'




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-12-2010 alle 16:32 sul giornale del 04 dicembre 2010 - 739 letture

In questo articolo si parla di politica, vigili, liberi per colbordolo, Gruppo Consiliare 'Liberi Per Colbordolo', Accorpamento

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/e6Y





logoEV
logoEV


.