Pubblicità lesiva della dignità, delibera approvata in Consiglio

consiglio comunale generico 1' di lettura 28/09/2010 -

Approvata a maggioranza, martedì, dal consiglio comunale una delibera con cui si intende che sensibilizzare la comunità sul tema dell'impatto del marketing e della pubblicità sulla parità tra donne e uomini.



La delibera nasce dalla risoluzione del Parlamento europeo del 3 settembre 2008, con la quale si invitano gli stati membri ad elaborare iniziative per arginare il fenomeno dell'utilizzo d'immagini e messaggi lesivi della dignità delle donne e degli uomini nella pubblicità. L'Unione Donne Italiane ha condotto un'iniziativa su tutto il territorio nazionale con raccolte di firme. A Pesaro ne sono state roccolte circa mille.

"E' evidente come la pubblicità non sia solo uno specchio sociale ma anche un mezzo potente di produzione di cultura che alimenta stereotipi e luoghi comuni difficili poi da sconfiggere con azioni educative, - dice l'assessore alla cultura Gloriana Gambini - i bambini e gli adolescenti sono coloro che più facilmente assorbono questi messaggi distorti in cui l'immagine femminile viene utilizzata per promuovere di tutto compresi messaggi allusivi e a sfondo sessuale. Stiamo organizzando un incontro con le agenzie di grafica e comunicazione della città per verificare con loro le possibili azioni comuni, per valutare insieme il rispetto del codice di autodisciplina pubblicitaria".

Il Consiglio comunale in questo modo invita a potenziare nelle scuole elementari e medie, programmi per trasmettere ai bambini e alle bambine il rispetto della dignità umana, la parità di genere, il riconoscimento e la valorizzazione delle differenze.


di Francesca Morici
redazione@viverepesaro.it




Questo è un articolo pubblicato il 28-09-2010 alle 19:31 sul giornale del 29 settembre 2010 - 868 letture

In questo articolo si parla di attualità, consiglio comunale, francesca morici, politica, pesaro, pubblicità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/cGh





logoEV