Matteo Ricci: 'Unità d’Italia patrimonio collettivo'

matteo ricci 2' di lettura 10/09/2010 -

Le iniziative per il 150esimo anniversario dell’unità d’Italia nella nostra provincia, partite da Pergola, contribuiscono indiscutibilmente a consolidare l’identità del territorio, che recupera così il prezioso legame con le sue storiche radici.



Ma sono molto più di una celebrazione fine a se stessa. Ci offrono, infatti, una preziosa occasione di riflessione per guardare al futuro del Paese da una prospettiva nuova, recuperando i valori del passato. Uno dei mali peggiori che viviamo è la sensazione di galleggiare in un eterno presente, con una difficoltà generale sia nel fare riferimento agli esempi del passato, sia nel progettare il nostro futuro. Proprio la città dei Bronzi Dorati ci ricorda che storicamente il nostro territorio e il Centro Italia, che hanno avuto un ruolo così determinante nel Risorgimento, sono la cerniera del Paese e garantiscono, non solo geograficamente, l’unità nazionale. Che, insieme alla Costituzione, è un patrimonio di tutti, come ben ci ricorda il presidente Giorgio Napolitano.

Le regioni del Centro difenderanno questi valori. Perché qualsiasi velleità secessionista indebolisce il sistema economico e la coesione sociale che i territori del cuore del Paese hanno invece, in questi anni, saputo valorizzare e alimentare con esempi di buona amministrazione. Siamo l’Italia dell’efficienza solidale e da noi può partire la scommessa per il domani. Perché è necessario ripensare il nostro modello di sviluppo alla luce della crisi economica, e le nostre città, leader in tutte le classifiche della qualità della vita e del benessere interno lordo, possono fornire un contributo fondamentale all’edificazione di un sistema economico e sociale migliore.

E’ anche per questo che abbiamo lanciato una “battaglia” per le regioni del Centro: è ora di riappropriarci della dignità che la storia ci assegna e di riemergere dall’isolamento a cui finora ci ha condannato un dibattito – sterile e infruttuoso – schiacciato tra le rivendicazioni del nord e i mali irrisolti del sud.


da Matteo Ricci
presidente Pro. Pesaro-Urbino




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-09-2010 alle 12:03 sul giornale del 11 settembre 2010 - 735 letture

In questo articolo si parla di attualità, matteo ricci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bY0





logoEV