Cento imprenditori arabi incontrano le imprese italiane e marchigiane

4' di lettura 01/09/2010 -

Dai Paesi arabi del Golfo a Pesaro per incontrare le aziende italiane e marchigiane.



Si tratta di un importante evento che si terrà il 13 e 14 ottobre nelle Marche, promosso dalle principali Istituzioni pubbliche italiane e regionali, preposte all’internazionalizzazione delle imprese: Unioncamere Marche, Unioncamere Italiana, Regione Marche, Istituto Commercio Estero, Camere di Commercio regionali con le loro Aziende Speciali per l’Internazionalizzazione, Camera di Commercio italo-araba, Fiera di Pesaro. “Dal 16 al 21 agosto” ha annunciato il presidente Unioncamere Marche Alberto Drudi “sono stato in Arabia Saudita per organizzare l’appuntamento marchigiano e gettare le basi per la costruzione di proficui rapporti commerciali fra i nostri imprenditori e quelli arabi.” L’Unioncamere e tutte le istituzioni coinvolte, si propongono di far incontrare un numero considerevole di operatori economici arabi, provenienti dall’Arabia Saudita, Qatar, Giordania, Emirati Arabi ed anche dieci imprenditori iracheni, con oltre 70 aziende italiane, che vanno dalle PMI alle grandi industrie di fama internazionale.

All’evento parteciperanno il Viceministro Urso, il presidente nazionale Unioncamere Dardanello e il presidente della Regione Marche Spacca. Inoltre Ministri ed ambasciatori dei Paesi del Golfo e membri della famiglia reale saudita.. “In questo periodo di grande difficoltà economica e finanziaria per le nostre aziende, “ha affermato il responsabile regionale Unioncamere per l’Internazionalizzazione Rodolfo Giampieri “si è voluto mettere in campo un’iniziativa istituzionale ed economica in loro favore; verrà realizzato un Forum di presentazione delle opportunità rappresentate dall’Arabia Saudita e, più in generale, dai Paesi del Golfo, al quale parteciperanno autorevoli rappresentanti del Ministero, di Unioncamere Italiana, della Regione Marche e delle Camere di Commercio italiane ed estere.

Ai lavori di presentazione istituzionale dell’area paese, seguiranno incontri bilaterali d’affari tra le nostre imprese e circa 100 potenziali partner esteri, opportunamente selezionati da referenti che lavorano nei paesi arabi individuati, ed appartenenti ai settori merceologici delle aziende stesse, vale a dire al comparto del mobile/arredo, della meccanica, della moda, dell’agroalimentare.” Strategica è la presenza delle imprese marchigiane in Arabia Saudita, dove l’attuale Presidente di Unioncamere Marche, Alberto Drudi, si è recato negli ultimi anni ben cinque volte costruendo una serie di rapporti con le istituzioni locali. “Abbiamo ottenuto” ha precisato Drudi “risultati importanti a seguito della presenza di operatori economici arabi al Salone del Mobile DOMO360, svoltosi a Pesaro lo scorso anno, nonché dalla partecipazione di una collettiva di aziende marchigiane a FURNIDEX ARABIA, Mostra Internazionale di arredi e decorazioni d’interni tenutasi a Jeddah a maggio 2010, dove si sono svolti anche incontri di imprenditori marchigiani con imprese arabe ottenendo un buon successo.” Negli anni il Presidente Drudi ha stretto rapporti istituzionali con le più alte cariche del Consolato italiano a Jeddah, della Camera di Commercio locale, del Municipio e dell’Ente fieristico della città.

Anche gli Emirati Arabi Uniti si confermano uno dei principali mercati di sbocco delle nostre esportazioni in Medio Oriente. Nonostante alcuni problemi causati dalla grave crisi finanziaria che ha colpito l’Emirato di Dubai, la sfida per l’Italia è ora di attrarre una maggiore parte dei massicci investimenti che i ricchi fondi sovrani degli emirati effettuano all’estero.

Nel 2009 le imprese marchigiane hanno esportato negli Emirati Arabi prodotti per 107,4 milioni di euro di cui 35 nella meccanica, 20 nel sistema moda e 8 negli alimentari. Buono anche l’export verso l’Arabia Saudita con 54 milioni di euro di cui 27 di apparecchi elettrici e 5 di abbigliamento e calzature. Il Qatar assorbe i prodotti marchigiani per 10,6 milioni di euro, l’Iraq per 9,4 e la Giordania per 7,2.

Dall’iniziativa del 13 e 14 ottobre a Pesaro l’Unioncamere si attende un ulteriore incremento dei rapporti commerciali con questi Paesi. Le imprese interessate possono rivolgersi alle Aziende Speciali delle Camere di commercio marchigiane. 1 settembre 2010 L’Addetto stampa Unioncamere Marche Sergio Giacchi cell.335218058 Nelle foto: 1)un momento della conferenza stampa. Da sinistra: Cataldi, Torbidoni, Drudi, Giampieri, Di Battista, Bartoli 2)la visita del Presidente Drudi in Arabia Saudita.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-09-2010 alle 12:38 sul giornale del 02 settembre 2010 - 583 letture

In questo articolo si parla di attualità, unioncamere

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bGk





logoEV