Maltempo, nessun riconoscimento dello stato di emergenza

1' di lettura 12/08/2010 -

Nessun riconoscimento dello stato di emergenza per le conseguenze del maltempo che si è abbattuto sul territorio provinciale nel primo trimestre 2010 (neve, gelo, piogge, frane, dissesti, ecc.), causando danni per oltre 6 milioni di euro.



Il Governo ha infatti respinto le richieste della Provincia di Pesaro e Urbino, dei Comuni e della Regione Marche, che aveva inviato due lettere facendo presenti i notevolissimi danni alla viabilità ed i dissesti, anche di natura idrogeologica, che hanno interessato gran parte del territorio regionale.

“Siamo indignati – evidenzia l’assessore provinciale alla Viabilità Massimo Galuzzi -, il Governo ci ha abbandonato. Abbiamo fatto e faremo ogni sforzo con le nostre risorse, i danni sono stati ingentissimi, in particolare per strade e viabilità. Ora la manovra economica ci mette ancora di più in difficoltà. I cittadini devono sapere che sarà sempre più complicato far fronte a questi problemi”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-08-2010 alle 15:59 sul giornale del 13 agosto 2010 - 832 letture

In questo articolo si parla di attualità, maltempo, pesaro, Provincia di Pesaro ed Urbino, emergenza, massinmo galuzzi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bbS