Ex dirigente di banca, ora usuraio con interessi al 177%

soldi 1' di lettura 11/08/2010 -

Un ex dirigente di banca assieme a due "soci" napoletani è stato scoperto dalla Guardia di Finanza. Aveva prestato 50 mila euro e chiedeva interessi per il 177%.



La vittima è un riminese residente a Pesaro. Un commerciante di mobili etnici, schiaccianto dalle rate bancarie dei mutui. Unica soluzione gli strozzini.

Ora i tre soggetti coinvolti, il direttore e i due napoletani, in caso di condanna rischiano da due a dieci anni di reclusione e una multa da 5.000 a 30.000 euro. Non sono da escludere ulteriori sviluppi nelle indagini.






Questo è un articolo pubblicato il 11-08-2010 alle 13:52 sul giornale del 12 agosto 2010 - 805 letture

In questo articolo si parla di cronaca, riccardo silvi, soldi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/a0u





logoEV