Cade dalla barca ed urta l'elica, pescatore in prognosi riservata

1' di lettura 07/08/2010 -

Paura a Pesaro nelle prime ore di sabato quando un pescatore sportivo è scivolato dalla barca e cadendo in mare, senza salvagente, urta nell'elica della barca a motore. Nell'impatto ha riportato numerose ferite, rischiando così di morire dissanguato.



O.D., 69enne di Pesaro, era uscito sabato mattina con la propria barca per pescare quando, fermo a 2-300 metri dalla riva, per cause ancora da accertare ma probabilmente a causa di un'onda più alta che ha mosso il mezzo, ha perso l'equilibrio ed è caduto in acqua. Cadendo, ha urtato l'elica che lo ha ferito.

Ferito, in acqua, l'uomo ha rischiato di morire dissanguato se un altro pesatore non lo avesse afferrato per un braccio, tenendolo a galla finno all'arrivo dei soccorritori. I Vigili del Fuoco e la Capitaneria di Porto, giunti tempestivamente sul posto con il gommone, hanno così tratto in salvo il 69enne. Il pesarese è stato infatti accompagnato a riva dalla Capitaneria di Porto e trasferito all'ospedale dall'ambulanza del 118.

O.D. si trova ora ricoverato in prognosi riservata. Le sue condizioni restano stabili ma ha perso molto sangue.






Questo è un articolo pubblicato il 07-08-2010 alle 16:41 sul giornale del 09 agosto 2010 - 1309 letture

In questo articolo si parla di cronaca, pesaro, Sudani Alice Scarpini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/a4G

Leggi gli altri articoli della rubrica fatti tragici







.