Novafeltria: al teatro sociale arriva \'EXTRACOM\'

Teatro Stabile delle Marche 3' di lettura 26/02/2010 - Uno spettacolo che si rivela un percorso ricco di trovate comiche e spunti lirici. Extracom, in scena domenica 28 febbraio alle 17.30 al Teatro Sociale di Novafeltria per la rassegna provinciale di teatro per ragazzi Piccoli per teatri, offre una visione aperta e sorprendente che sconvolge gli equilibri di chi è convinto d’avere già tutte le risposte e coinvolge i ragazzi in una presa di coscienza autonoma e incondizionata. L’età consigliata è dagli 8 anni.

Parlando di intercultura lo spettacolo, proposto dalla Cooperativa Teatro Laboratorio, vuole proporre una “situazione”, non una narrazione. Una storia che sappia raccontare la realtà che avviene intorno a noi: l’incontro vero di due uomini appartenenti a due mondi diversi. I due attori in scena sono Sergio Mascherpa e Abderrahim El Hadiri, il testo e la regìa sono di Giacomo Gamba. La storia: due uomini appartenenti a differenti civiltà - uno (denominato EM) è un borghese occidentale, l’altro (denominato DOG) è un extracomunitario con tratti arabi - si incontrano in un luogo di confine, dove campeggia una sbarra, simbolo del punto di frontiera tra i popoli. L’occidentale proviene dal mondo caotico della cosiddetta civiltà postmoderna, da cui vuole allontanarsi perché nel profondo è insoddisfatto.

L’extracomunitario ha lasciato la sua terra e la sua donna per la promessa del benessere. Nel luogo di confine e nel tempo dell’attesa che si alzi la sbarra, i due uomini possono conoscersi al di là dell’apparenza e delle usuali convenzioni, vestire i panni dell’altro, scambiandosi ruoli e prospettive, e insieme vivere momenti di ascolto, gioco, di scherzo e di sogno. Alla fine sono proprio le situazioni e le attitudini legate ad un immaginario infantile, al semplice desiderio di giocare e sperimentare, e alla speranza in un futuro migliore, che finiscono con l’abbattere la barriera, mettendo in luce il comune denominatore umano sotto la coltre delle diversità storiche e culturali.

Così il regista Giacomo Gamba: “E’ una vicenda che si sviluppa in scena senza preconcetti drammaturgici e risposte preconfezionate, che sa uscire dagli schemi per riprodurre il percorso difficoltoso e per nulla lineare di un incontro-scontro di civiltà. Una storia che si propone in maniera nuova, come è ciò che avviene intorno a noi, spiazzando certezze, aspettative e stilemi consolidati. Abbiamo voluto mostrare, non dire. Abbiamo vissuto l’incontro vero di due uomini appartenenti a due mondi diversi. Così abbiamo scoperto un continuo gioco di specchi e di contaminazioni linguistiche tra i due personaggi”.

La rassegna provinciale di teatro per ragazzi “Piccoli per teatri” è promossa dalla Provincia di Pesaro e Urbino, dal Teatro Stabile delle Marche, dalla Regione Marche e da tredici Comuni di Acqualagna, Apecchio, Cagli, Cantiano, Gradara, Macerata Feltria, Mondavio, Novafeltria, Pennabilli, San Costanzo, San Lorenzo in Campo, Sant’Angelo in Vado e Urbania. Come ad ogni appuntamento, dalle ore 17, sarà allestita nel foyer del teatro la libreria per i più piccoli, che grazie alla collaborazione con la Libreria Le foglie d’oro offre una bella opportunità per consultare e acquistare splendidi libri per bambini. Il costo dei biglietti è di 4 euro posto unico. Per info e prenotazioni: Teatro Stabile delle Marche-Uffici di Fano Via Gabrielli 65, 61032 Fano Tel. 0721 830145 Dal lunedì al venerdì, dalle ore 17.00 alle ore 19.30 Uffici.fano@stabilemarche.it www.stabilemarche.it





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-02-2010 alle 18:38 sul giornale del 27 febbraio 2010 - 947 letture

In questo articolo si parla di cultura, teatro, teatro stabile delle marche





logoEV
logoEV