Volley: dura lezione della Savolini a Conegliano

Scavolini Volley 2' di lettura 21/02/2010 -

Pesaro senza troppo dispendio di energie fa suo questo match e mantiene salda la vetta della Findomestic Cup. Niente da fare per Conegliano che perde senza mettere però entusiasmo in campo.



La gara d’andata aveva visto il trionfo delle venete davanti al proprio pubblico. Una sconfitta inaspettata che è arrivata in un momento in cui Pesaro sembrava aver ritrovato il suo gioco dopo un inizio difficoltoso. Da quel momento però Conegliano non è riuscito a ripetersi ed è scivolato così negli ultimi posti in classifica riuscendo però a dimostrarsi sempre pericolosa soprattutto con le grandi.

Molti gli infortuni in casa Scavolini alla vigilia di questa partita: Winjhoven rimane in panchina dopo un incidente al piede nel pomeriggio, e Guiggi ancora fuori per il problema polpaccio. Boscoscuro e Marinkovic in campo. Per le venete fuori Manzano per una frattura al dito. Al suo posto, Lucchetta inserisce una quarta banda, Do Carmo, giocando con un centrale opposto a Sangiuliano.

Inizio di set equilibrato, con tanti errori di Pesaro in battuta ma percentuali bassissime per Conegliano in attacco (un misero 21% per Brakocevic e compagne). La Scavolini riesce a staccare le avversarie poi sul 18 a 17 a piazzare un break di 4 punti. A chiudere il set ci pensa un ace di Skowronska.

Il secondo set è a senso unico. Pesaro piazza un break di 5 punti e Conegliano non riesce più a rientrare. Spazio anche a Laura Saccomani per un Pesaro che non regala niente e che si aggiudica in tutta tranquillità anche questo secondo parziale (25 a 17).

Pesaro senza strafare si trova avanti al primo time out tecnico. Le squadre vanno avanti di pari passo. Conegliano trova nei pallonetti la propria arma vincente e rimane aggrappata a questo set. La partita si infiamma sul finale quando Conegliano si porta sul 20 a 22. Vercesi rimanda nella mischia Carolina Costagrande ma l’argentina viene subito murata. Skowronska ritorna a punto e la Scavolini si riporta sul 22 pari. I pallonetti regalano due set point alle venete ma Usic e poi Skowronska vanificano gli sforzi delle Spes. Il finale è tutto di Garzaro che sfodera anche una fast imprendibile. L’errore in attacco di Brakocevic mette la parola fine alla partita: 29 a 27 e la Scavolini mantiene la vetta.

SCAVOLINI PESARO – ZOPPAS CONEGLIANO: 3-0

SCAVOLINI PESARO:Usic (22), Garzaro (7), Boscoscuro (L), Skowronska (11), Saccomani (3)Ferretti (3), Costagrande (12), Mari, Ne: Wijnhoven, Guiggi.

ZOPPAS IND. CONEGLIANO Sangiuliano (5) Pavan (8), Wilson (9), Brakocevic (9), Marcon (6), Rossetto L, Do Carmo (4), Benazzi, Ne: ghibellini,Daminato, Martinuzzo All. Lucchetta.

Parziali: 25-17, 25-17, 29-27 Note: Scavolini Pesaro: ace: 5, errori: 11; Zoppas Conegliano: ace: 2, errori: 8.






Questo è un articolo pubblicato il 21-02-2010 alle 19:45 sul giornale del 22 febbraio 2010 - 1315 letture

In questo articolo si parla di sport, isabella agostinelli, pesaro, volley, scavolini volley





logoEV