Novafeltria: approvato il bilancio di previsione 2010

bilancio 4' di lettura 06/02/2010 -  Il Consiglio Comunale di Novafeltria, venerdì sera, ha approvato il Bilancio di Previsione del 2010.

\"Il bilancio di previsione per l\'anno 2009 - spiega l\'Assessore al Bilancio Massimo Baldinini - fu contrassegnato dalle notevoli incertezze derivanti dall\'affacciarsi della congiuntura economica mondiale e dall\'ennesimo taglio ai trasferimenti statali. Il bilancio 2010 se da una parte sopporta il perdurare della difficile situazione economica dall\'altro è fortemente condizionato dal passaggio in Emilia Romagna conseguente alla legge 03/08/2009 n. 117. Gli importanti sforzi legali e tecnici messi in campo dalla regione Emilia Romagna, ai quali quotidianamente assistiamo, ci fanno tuttavia ben sperare in una soluzione rapida e positiva. E\' stato necessario tuttavia approvare il bilancio rapidamente rispetto al termine fissato del 30 aprile allo scopo di attivare le procedure d\'appalto per la ristrutturazione e messa a norma dell\'edificio sede della scuola media inferiore Angelo Battelli. E\' infatti nostra ferma intenzione realizzare l\'intervento entro l\'inizio delle attività scolastiche per l\'anno 2010/2011, all\'interno del percorso delineato dal progetto \"La città che abbiamo. La città che vogliamo\".



Pertanto la strategia dell\'amministrazione è di approvare il bilancio per poi procedere a variazioni una volta definito il quadro dei trasferimenti derivanti dalla regione e dalla provincia. Le entrate di parte corrente ammontano complessivamente a 5.045.145 rispetto ai 5.034.935 dell\'assestato 2009. Rimane invariata la pressione fiscale sia per il blocco delle imposte sancito dalla legge 133/08 sia per la volontà dell\'amministrazione di non intervenire sulle tariffe dei servizi a domanda individuale in una fase economica estremamente critica. La spesa corrente è prevista in 5.165.147 contro i 5.206.718 dell\'assestato 2009 in diminuzione per 41.571 euro nonostante un naturale adeguamento dei prezzi d\'acquisto dei beni e all\'adeguamento dell\'importo delle convenzioni per la prestazione di servizi. In particolare la spesa per il personale si riduce per 65.843 euro passando da 1.576.149 a 1.510.306 con una riduzione percentuale del 4,2%. La spesa per acquisto di beni da 397.314 a 378.548 si riduce del 4,8%. La spesa per prestazione di servizi in crescita da 2.037.547 a 2.057.485 pari allo 0.90%. Gli oneri derivanti dalle rate ammortamento mutui Cassa Depositi e Prestiti si attestano a 930.703 euro contro i 919.106 dell\'assestato 2009 con un incremento di 11.597 euro.



I principali interventi previsti nel 2010 ammontano a complessivi 1.303.000 euro.


1. Manutenzione straordinaria e messa a norma antisismica edificio scuola media capoluogo con ccdpp €. 850.000


2. Acquisto software ufficio tecnico e segreteria con ccdpp €. 45.000


3. Manutenzione straordinaria teatro comunale con ccdpp di cui 114.000 a carico regione €. 204.000


4. Manutenzione straordinaria fontana P.zza Vittorio Emanuele €. 30.000


5. Miglioramento viabilità strada Marecchiese - Secchiano Marecchia €. 15.000


6. Acquisto arredi casa di riposo - Capoluogo €. 20.000


7. Ristrutturazione palazzo comunale II° stralcio con contributo provveditorato opere pubbliche €. 139.000



Il piano degli investimenti per l\'anno 2010 è dunque pesantemente condizionato dall\'importante opera prevista sulla scuola media. Tuttavia è intenzione di questa amministrazione rivalutarlo ed implementarlo in corso d\'anno, in sede di variazione, qualora si ottengano cofinanziamenti sugli interventi inizialmente previsti. In conclusione - evidenzia l\'Assessore Baldinini - si ritiene necessario evidenziare le notevoli difficoltà nelle quali questa amministrazione si è trovata ad operare. La strategia del governo di porre sotto controllo la spesa pubblica e la necessità di rintracciare risorse ha visto spesso i comuni vittime di tagli e vincoli ben al di sopra di un legittimo contributo richiesto al risanamento.



La recessione internazionale ha pesantemente inciso sulla disponibilità di risorse proprie. Il passaggio in Emilia Romagna ha rallentato quanto si era pianificato e rincorso per anni. Ciò nonostante si sono comunque trovate risorse e investito costantemente su tutto il territorio comunale limitando purtroppo gli interventi alle sole priorità. Si sono operate scelte che hanno contribuito alla sostenibilità di bilancio attraverso una importante riqualificazione della spesa. Sono stati costantemente rispettati i vincoli di finanza pubblica. In questo quadro complessivamente apprezzabile riteniamo sia ora fondamentale il ruolo che potranno assumere la Regione e la Provincia finalizzato come speriamo alla risoluzione di quei problemi strutturali improrogabili che affliggono da sempre il nostro territorio\".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-02-2010 alle 18:29 sul giornale del 08 febbraio 2010 - 1071 letture

In questo articolo si parla di attualità, bilancio, Comune di Novafeltria





logoEV
logoEV