Immigrazione clandestina, cinque arresti

1' di lettura 03/02/2010 - Cinque persone sono state tratte in arresto con le accuse di associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento dell\'immigrazione clandestina e di altre violazioni al testo sull\'immigrazione.

Quattro italiani ed un cittadino libico, infatti, arrestati dalla Polizia di Pesaro, sono stati ritenuti responsabili dell\'ingresso illegale di 300 extracomunitari.

Secondo le indagini condotte dalla Squadra Mobile di Pesaro, in collaborazione con la Prefettura, presso lo Sportello unico dell\'immigrazione risultavano depositate alcune pratiche anomali. Durante il corso delle operazioni contro il traffico di permessi di soggiorno e di lavoro falsificati, gli Agenti dell\'Ufficio Immigrazione e del Commissariato di Fano, hanno così scoperto 300 ingressi illegali di extracomunitari.

Tra questi marocchini, albanesi, moldavi, pachistani e cingalesi. Tutti risultati, a seguito delle indagini, non in regola. Per le cinque persone, già note alle Forze dell\'Ordine, tratte in arresto dalla Polizia di Pesaro le accuse sono associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento dell\'immigrazione clandestina ed altre violazioni al testo sull\'immigrazione. Nel frattempo le indagini continuano al fine di individuare eventuali complici.

Gli immigrati, secondo alcune testimonianze degli stessi, introdotti in Italia dalla banda con finte richieste di lavoro presso aziende della zona, rivelatesi poi inesistenti, sarebbero addirittura stati costretti a pagare 10 mila euro a testa per la documentazione. Documentazione essenziale per ottenere il visto.





Questo è un articolo pubblicato il 03-02-2010 alle 01:54 sul giornale del 03 febbraio 2010 - 1686 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, arresti, pesaro, immigrazione clandestina, Sudani Alice Scarpini





logoEV
logoEV