Maltempo, tutti gli interventi

Pesaro Centro neve 5' di lettura 01/02/2010 - Prefettura, Regione Marche, Provincia, Protezione civile gruppo comunale volontariato, centro operativo comunale, Polizia municipale, forze dell’ordine e Marche Multiservizi sono intervenuti per limitare i disagi ai cittadini, dovuti all’abbondante precipitazione nevosa verificatasi nel pomeriggio di domenica e prolungatasi fino a tarda serata.

Nell’occasione è stata attivata la Sala Operativa Integrata Locale (Soil) di Protezione civile, coordinata dalla Prefettura di Pesaro e Urbino, che ha funzione di raccordo tra i Comuni della Provincia e le altre forze istituzionali impegnate nell’emergenza. La “Soil” è una sala operativa che viene attivata unicamente in circostanze di emergenza, quando quest’ultima interessa più Comuni della provincia.

Il centro operativo del Comune, a partire dalle ore 16 ha provveduto a mettere in campo le attrezzature e i mezzi spazzaneve, cercando di garantire la viabilità stradale, compresa quella delle frazioni. Il centro operativo è stato coadiuvato dai volontari del gruppo comunale di Protezione civile che, forte delle dotazioni fornite dall’Amministrazione comunale, ha contribuito ad alleviare gli inevitabili disagi che questo tipo di evento comporta. I volontari sono intervenuti inoltre lungo il tratto autostradale Fano-Cattolica per prestare aiuto alle persone rimaste bloccate per diverse ore, distribuendo generi di primo conforto, coperte e carburante.

Interventi per l’emergenza neve del Centro operativo del Comune
Da domenica 31.01.2010, dalle ore 16, sono stati mobilitati:
- 25 operai
- 4 spazzaneve comunali
- 14 spazzaneve ditte esterne: 3 ditta Peroni 2 ditta Stroppini Luca 1 ditta Roscetti Davide 1 ditta Roscetti Zafferino 1 ditta Bernabucci Massimo 1 ditta Eredi Vanzolini 1 ditta Gorini 1 ditta Marangoni 1 ditta Marchetti 1 ditta CATEP 1 ditta Montagna Ferdinando
- 4 spargisale comunali
- 3 spargisale esterni
- da domenica ad oggi usati 200 quintali di sale
- 3 operai in pensione come autisti dei mezzi per la Protezione Civile

La priorità è stata la pulizia delle strade principali:
- Interquartieri - Strada Statale delle Marche
- Strada Urbinate
- Via Gagarin
- Via Solforino
- Via Giolitti
e a seguire tutte le vie cittadine

Gli interventi dell’amministrazione Provinciale:
- 30 mezzi (tra spazzaneve e spargisale)
- 40 addetti
- 300quintali di sale
- da oggi sono in opera le cisterna per spargere acqua marina

Dalle ore 18 di ieri è stata aperta la sala Operativa Provinciale integrata con la protezione civile, dando supporto anche alle auto in difficoltà in autostrada. La raccomandazione è quella di fare molta attenzione per eventuale ghiaccio che potrebbe formarsi tra le prossime notti e mattinate.

La Polizia municipale, insieme alle altre forze dell’ordine, ha garantito la percorribilità delle principali arterie viarie, intervenendo prontamente a seguito delle richieste provenienti dalle varie zone della città. Nel turno pomeridiano di domenica erano in servizio tre pattuglie. Una pattuglia è intervenuta sulla Siligata per verificare le condizioni di percorribilità della strada Statale 16 ed è stata impegnata in un primo momento per l’assistenza a un autobus della linea di collegamento con Fiorenzuola che si era bloccato trasversalmente sulla carreggiata.

Un’altra pattuglia è stata invece impegnata per verificare le condizioni di percorribilità dell’nterquartieri; gli agenti hanno dovuto agevolare la circolazione - in parte ostruita nel tratto del ponte Papa Giovanni Paolo II - in direzione dell’Iper Rossini, a causa di un veicolo che aveva urtato il guard-rail e era rimasto bloccato; in seguito sono stati anche controllati il cavalcaferrovia Miralfiore e CristoRe. La terza pattuglia della Pm è stata impegnata in vari interventi di supporto ai Vigili del fuoco per la caduta di alberi sulle carreggiate e sui veicoli in sosta, in particolare in via Solferino/Ponchielli e via Kennedy; ha inoltre verificato la viabilità nella zona di Vismara, dove, in particolare in via Velino, erano state segnalate difficoltà di inserimento da via Velino a via Mondini: la pattuglia ha aiutato alcuni automobilisti rimasti bloccati. Alla centrale operativa della Pm sono pervenute continue chiamate con richiesta di interventi e segnalazioni, soprattutto per piante cadute (circa 30 quelle segnalate) sulle autovetture e sulla sede stradale e per le difficoltà di circolazione.

Nella serata erano in servizio due pattuglie. Gli agenti sono dovuti intervenire in strada Montefeltro dove la viabilità era completamente bloccata, in corrispondenza dell’intersezione con strada Santa Colomba, a causa di un tir che slittando sull’asfalto si era fermato trasversalmente bloccando entrambe le direzioni di marcia. La circolazione è ripresa verso le 21.30. In seguito gli agenti sono intervenuti in strada Romagna, in direzione della località Siligate, in supporto ai Vigili del Fuoco che dovevano trainare numerosi autocarri ed autoarticolati fermi di traverso sulla carreggiata.

Marche Multiservizi domenica si è attivata con i suoi coordinatori, già a partire dalle ore 15.30. I primi mezzi sono usciti alle ore 16.30. Dalle ore 17 erano presenti sul territorio sei squadre con lame spartineve. Dalla serata del 31 gennaio fino a questa mattina stanno lavorando in maniera continuativa 8 squadre, utilizzando sia le lame spartineve che attrezzature spargisale per limitare la formazione del ghiaccio. Le zone servite da Marche Multiservizi sono quelle previste da contratto di servizio, ovvero le strade urbane di accesso al centro, il centro, la zona mare, Soria, Villa San Martino e Tombaccia, Pantano e zona 5 Torri, Montegranaro e Muraglia; dando priorità a ponti e sottopassi e agli accessi all’ospedale e ai principali uffici pubblici.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-02-2010 alle 15:30 sul giornale del 02 febbraio 2010 - 1179 letture

In questo articolo si parla di cronaca, pesaro, neve, Comune di Pesaro