Precari Valmarecchia, confermato l\'incarico per il prossimo anno scolastico

Alessia Morani 2' di lettura 19/01/2010 - Grazie all’azione di Provincia, Regione e dell’onorevole Vannucci che ha presentato un’interrogazione al ministro Gelmini. Il provvedimento verrà adottato la prossima settimana.

I precari della scuola residenti nella provincia di Pesaro e Urbino che prestano servizio nelle aree della Valmarecchia vedranno riconfermato il loro incarico anche per il prossimo anno scolastico negli istituti dove attualmente lavorano, attraverso un provvedimento ad hoc che verrà adottato la prossima settimana dal Governo. L’importante risultato è stato conseguito grazie ad un lavoro di squadra tra Provincia di Pesaro e Urbino, Regione Marche e l’onorevole Massimo Vannucci, che ha presentato al riguardo un’interrogazione al ministro della Pubblica istruzione Mariastella Gelmini, chiedendo una deroga alla normativa nazionale di riferimento per salvaguardare il diritto al lavoro dei precari e la continuità scolastica.



Del provvedimento si è parlato nel corso dell’incontro svoltosi in Provincia tra il “Coordinamento precari scuola Marche” di Pesaro e Urbino, l’assessore Almerino Mezzolani in rappresentanza della Regione e l’assessore alla Pubblica istruzione della Provincia di Pesaro e Urbino Alessia Morani, che nello scorso dicembre aveva partecipato, insieme al presidente Matteo Ricci, alla giornata di mobilitazione dei precari della scuola per sostenere le loro rivendicazioni dopo i tagli attuati dal Ministero e la perdita di molti posti di lavoro.



Nel provvedimento del Governo sarà prevista anche un’apposita sequenza per il personale di ruolo, mentre verrà lasciato aperto il confronto sul personale Ata (tecnico amministrativo). In apertura dell’incontro in Provincia, l’assessore Mezzolani ha affrontato più in generale i problemi di tutti i precari della scuola rimasti senza lavoro, illustrando un’importante delibera adottata l’11 gennaio dalla giunta regionale, con cui sono stati stanziati un milione e 200mila euro per la presentazione da parte delle scuole, entro il 31 gennaio, di progetti che prevedano l’inserimento di precari in quattro settori: sostegno ai disabili, integrazione linguistica per gli immigrati, la lotta alla dispersione scolastica, l’assistenza e sorveglianza scolastica.



“Nonostante il momento di difficoltà che sta attraversando la scuola – evidenzia l’assessore provinciale alla Pubblica istruzione Alessia Morani – le istituzioni e le rappresentanze sindacali stanno lavorando in sinergia per conseguire i migliori risultati per il territorio. Per quanto riguarda la Valmarecchia, possiamo dirci soddisfatti di essere riusciti a tutelare, grazie all’intervento dell’onorevole Vannucci, da un lato il lavoro e dall’altro la continuità didattica per migliaia di studenti”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-01-2010 alle 16:29 sul giornale del 20 gennaio 2010 - 1325 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, Provincia di Pesaro ed Urbino, Alessia Morani





logoEV