I Musei Civici a palazzo Ciacchi

palazzo Ciacchi 1' di lettura 12/01/2010 - Con il nuovo anno si ripropone - come di consueto il terzo venerdì del mese - l’appuntamento per visitare gratuitamente il percorso espositivo di palazzo Ciacchi che rende visibili 27 dipinti e 21 ceramiche provenienti dai ricchissimi depositi dei Musei Civici.

Venerdì 15 gennaio, dunque, le visite a palazzo Ciacchi saranno possibili, su prenotazione, dalle ore 15 alle 18, telefonando allo 0721 3831. Il pubblico che varcherà la soglia di palazzo Ciacchi troverà dipinti e ceramiche allestiti in aree diverse del piano terra, primo piano e seminterrato, all’interno di sezioni omogenee per genere e ambito culturale.


Le sei sezioni della pittura offrono una selezione di generi particolarmente rappresentati nelle quadrerie private sei-settecentesche: i capricci architettonici e le vedute, i paesaggi con figure, i ritratti e le copie da artisti emiliani. Due sezioni “monografiche” documentano altrettanti rappresentanti della cultura pittorica locale: Giannandrea Lazzarini, protagonista del grande fervore intellettuale nella Pesaro del XVIII secolo e Giovanni Francesco Mingucci con le sue suggestive vedute (XVII secolo). Per ciò che riguarda la ceramica, il percorso si concentra sulla maiolica ottocentesca delle collezioni Mosca.


La maggior parte delle opere proviene infatti dalle città cui la marchesa Vittoria era legata da vincoli affettivi e patrimoniali, e cioè Pesaro, Gubbio, Napoli. Le quattro sezioni sono dedicate alle produzioni dei centri appena elencati e a un gruppo di maioliche presumibilmente di area campano-calabrese. Info e prenotazioni 0721 3831, info@museopalazzociacchi.it.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-01-2010 alle 14:31 sul giornale del 13 gennaio 2010 - 1108 letture

In questo articolo si parla di cultura, pesaro, Comune di Pesaro, palazzo ciacchi





logoEV
logoEV
logoEV


.