Liceo musicale, Pesaro scompare dal documento approvato dal consiglio regionale

Alessia Morani 1' di lettura 16/12/2009 - Con un emendamento, si è deciso di non indicare la sede. L’assessore Morani: “Sono amareggiata, avevamo avuto ampie assicurazioni”.

Il Consiglio regionale, con un emendamento, ha modificato ieri il documento della Commissione regionale pubblica istruzione con cui si indicava la città di Pesaro come sede unica nelle Marche del “Liceo musicale”. Nel testo definitivo non viene infatti specificata questa priorità rispetto ai licei musicali proposti dalle altre province marchigiane. Amareggiata l’assessore provinciale alla Pubblica istruzione Alessia Morani .



“Per logiche incomprensibili – sottolinea – la Regione ha di fatto deciso di non decidere, non indicando in quale provincia verrà costituito il liceo. Ciò penalizza fortemente il nostro territorio, che aveva messo insieme un progetto in sinergia tra enti locali e istituzioni musicali, con la firma di un protocollo d’intesa tra Provincia, Comune di Pesaro, Liceo Marconi, Conservatorio Rossini, Rof, Ente Concerti e Fondazione Rossini, chiedendo fortemente l’attivazione del liceo musicale nella città di Rossini. Avevamo avuto al riguardo ampie assicurazioni dalla Regione, ed il documento della Commissione pubblica istruzione andava in questa direzione”. Come evidenzia ancora l’assessore Morani, “se la sede non dovesse più essere Pesaro, verrebbe messa in forte difficoltà anche l’attività del Conservatorio Rossini, che in seguito alla riforma del sistema scolastico potrebbe trasformarsi in ‘Università’.



Verrebbe allora a mancare la formazione musicale per i giovani dai 14 ai 19 anni, cioè per gli studenti della scuola secondaria superiore”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-12-2009 alle 17:11 sul giornale del 17 dicembre 2009 - 1146 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, Comune di Pesaro, Alessia Morani





logoEV