I Musei Civici a palazzo Ciacchi

1' di lettura 15/12/2009 - Venerdì 18 dicembre visita gratuita ma su prenotazione.


Anche le feste di Natale offrono ai pesaresi che non l’hanno ancora visto, l’opportunità di visitare il percorso espositivo di palazzo Ciacchi con dipinti e ceramiche provenienti dai depositi dei Musei Civici. L’ingresso al palazzo sarà possibile venerdì 18 dicembre, terzo venerdì del mese, dalle ore 15 alle 18; la visita è gratuita ma va prenotata telefonicamente allo 0721 3831. Selezionati tra le numerose opere dei ricchissimi depositi museali, i 27 dipinti e le 21 ceramiche sono allestiti in aree diverse del piano terra, primo piano e seminterrato di palazzo Ciacchi, all’interno di sezioni omogenee per genere e ambito culturale.



Le sei sezioni della pittura offrono una selezione di generi particolarmente rappresentati nelle quadrerie private sei-settecentesche: i capricci architettonici e le vedute, i paesaggi con figure, i ritratti e le copie da artisti emiliani. Due sezioni “monografiche” documentano altrettanti rappresentanti della cultura pittorica locale: Giannandrea Lazzarini, protagonista del grande fervore intellettuale nella Pesaro del XVIII secolo e Giovanni Francesco Mingucci con le sue suggestive vedute (XVII secolo). Per la ceramica, il percorso si concentra sulla maiolica ottocentesca delle collezioni Mosca.



La maggior parte dei pezzi proviene infatti dalle città cui la marchesa Vittoria era legata da vincoli affettivi e patrimoniali, e cioè Pesaro, Gubbio, Napoli. Le quattro sezioni sono dedicate alle produzioni dei centri appena elencati e ad un gruppo di maioliche presumibilmente di area campano-calabrese. L’allestimento di palazzo Ciacchi rappresenta la tappa conclusiva della convenzione sottoscritta nel 2006 tra il Comune di Pesaro e Confindustria Pesaro Urbino per la valorizzazione del patrimonio museale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-12-2009 alle 18:12 sul giornale del 16 dicembre 2009 - 869 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, Comune di Pesaro





logoEV