Secondo casello, laicità e turbogas di Corinaldo in consiglio provinciale

consiglio provinciale pesaro 1' di lettura 14/12/2009 - Torna a riunirsi il consiglio provinciale. L’assemblea, convocata martedì 15 dicembre, alle ore 9.30, in sala Pierangeli, si aprirà con i contributi di padre Tarcisio Pazzaglia (missionari comboniani), Stefano Montaccini (responsabile dell’Associazione volontari servizio internazionale in Kenya), Maurizio Tomassini (presidente provinciale Acli) e Giannino Cesarini (direttore lavori del progetto dell’amministrazione provinciale “Una scuola per Mujwa”) che, introdotti dall’assessore Alessia Morani, interverranno sul tema “Alimentazione e sviluppo sostenibile in Africa”.

Spazio, poi, all’esame degli ordini del giorno rinviati nella seduta precedente, tra cui quello sottoscritto dai consiglieri Pd Donato Mariotti e Daniele Sanchioni sulla proposta di fusione dei consorzi di bonifica delle Marche.


In scaletta anche i due distinti documenti presentati dal capogruppo Pd Domenico Papi e dal capogruppo Pdl Antonio Baldelli sulla realizzazione del secondo casello di Pesaro; la mozione firmata da tutto il Pdl sull’esposizione del crocifisso nelle aule scolastiche e l’interpellanza di Roberto Giannotti (Pdl) sull’iniziativa “Ore di laicità”. Due nuovi ordini del giorno, contrari al progetto di realizzazione della centrale turbogas di Corinaldo, sono stati sottoscritti da Massimo Papolini (Idv), Renzo Savelli (Rifondazione comunista) e Gaetano Vergari (Sinistra e socialismo) da un lato e da Roberto Giannotti e Antonio Baldelli dall’altro.


Da segnalare, infine, il documento firmato e presentato da tutti i gruppi consiliari per sostenere, in sede regionale, la candidatura a istituto tecnico superiore dell’Itis di Urbino.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-12-2009 alle 15:35 sul giornale del 15 dicembre 2009 - 1031 letture

In questo articolo si parla di politica, pesaro, Provincia di Pesaro ed Urbino, consiglio provinciale pesaro





logoEV