Tumori infantili: D\'Anna, Ematoligia di Pesaro può dare risposte importanti

Giancarlo D\'Anna 2' di lettura 06/12/2009 - Lo scorso febbraio ho presentato un’interrogazione per denunciare il preoccupante fenomeno che ha visto nelle Marche il raddoppio di casi di tumore (171 casi) nei bambini negli ultimi 10 anni.

Ricercatori e scienziati indicano nell’inquinamento una delle cause e concause nell’insorgere dei tumori, per questo motivo ho chiesto con forza alla Regione di intervenire, per quanto di sua competenza, di adottare provvedimenti atti a ridurre l’inquinamento esistente e ad evirate nuove fonti di inquinamento ad esempio quelle collegate ad impianti di incenerimento.Ad oggi nessuna risposta.

C’è un altro aspetto da tenere in forte considerazione che riguarda le terapie oncoematologighe in età pediatrica. Nelle Marche, purtroppo, sono previsti ogni anno 35-40 nuovi casi di tumore maligno nella popolazione fino a 14 anni, di questi casi un 40% riguarda leucemie acute e linfomi, un altro 20% tumori celebrali.

La nostra Regione non riesce con le strutture esistenti a dare risposte a tutti coloro che necessitano di cure e trattamenti, tanto che molte famiglie sono costrette a rivolgersi Centri specializzati fuori regione. Un altro problema riguarda le strutture sanitarie nel luogo di residenza dei pazienti senza le quali le famiglie e i piccoli pazienti sono costretti a lunghi e frequenti trasferte lontano da casa.

La Provincia di Pesaro-Urbino, soprattutto per quanto riguarda Ematologia e Centro trapianti di cellule staminali Emopoietiche dispone di una riconosciuta esperienza e professionalità nel trattamento delle leucemie acute e il Centro Trapianti di Pesaro è l\'unico nella nostra Regione ad effettuare nei bambini trapianti di cellule staminali emopoietiche da donatore.

Ad oggi pazienti pediatrici delle Marche con diagnosi di leucemia acuta o di altre patologie oncoematologiche, vengono indirizzati a Centri fuori Regione con disagi per pazienti e famiglie e altissimi costi per la sanità regionale. La proposta, di inserire Ematologia-Centro trapianti e Pediatria in “una Rete Assistenziale a valenza Regionale insieme al Salesi di Ancona e alle strutture Pediatriche e ospedaliere e territoriali” presentata da tempo dai Dottori Felici e Visani può dare una risposta concreta ad una realtà fino ad oggi trascurata.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-12-2009 alle 18:54 sul giornale del 07 dicembre 2009 - 1247 letture

In questo articolo si parla di attualità, politica, pesaro, Popolo delle Libertà, giancarlo d\'anna, tumori infantili





logoEV
logoEV
logoEV