Diritti Scf: bollettini in arrivo anche ai negozi di abbigliamento

ilva sartini 1' di lettura 02/12/2009 - Sono in tanti, troppi, a bussare alle porte di un commercio che ha già l’acqua alla gola. In questi giorni, come già accaduto nelle settimane scorse per alberghi, bar e ristoranti, anche ai negozi di abbigliamento e ad altre categorie di esercizi -palestre, centri estetici, attività di parrucchiere- stanno arrivando avvisi di pagamento da parte della Società Consortile Fonografici (Scf) per la riscossione dei diritti connessi alla diffusione in pubblico di musica registrata.

Va detto che sull’argomento c’è ancora una grande confusione: per l’utilizzo nei locali di musica d’ambiente e, quindi, a scopo non di lucro, non è stato ancora approvato il regolamento che quantifica gli importi da versare. La confusione, poi, è destinata ad aumentare: Siae, infatti, ha comunicato che, a partire dal 2010, riscuoterà gli stessi compensi a favore delle case discografiche, per conto di un altro consorzio di fonografici, l’Afi, proprio come la società Recus Italia sta facendo su mandato di Scf.

In pratica, a chiedere la riscossione del medesimo compenso, ci saranno più consorzi privati, per di più ancora in assenza di un regolamento statale sulle tariffe. Inoltre, visto che ogni società opera per accordi separati e non risponde, appunto, a una normativa generale, ci si potrebbe trovare, per assurdo, a dover pagare due volte i diritti di artisti e produttori fonografici, con tariffe auto determinate dai consorzi.

Ribadiamo, quindi, quanto più volte espresso in questi anni: Confesercenti sollecita da tempo una normativa nazionale che chiarisca la questione e tuteli gli operatori. Nel frattempo non ha firmato nessun accordo con Scf e neppure con Afi, che non possono pretendere nulla dai nostri associati: a questi, dunque consigliamo di non effettuare alcun pagamento.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-12-2009 alle 15:58 sul giornale del 03 dicembre 2009 - 1577 letture

In questo articolo si parla di pesaro, Confesercenti Pesaro





logoEV