Cardini presenta la Oliveriana world map

2' di lettura 02/12/2009 - Domenica 6 dicembre alle 17,00 nell’auditorium di palazzo Montani Antaldi Franco Cardini presenta il secondo “pezzo” del ciclo proposto dalla Biblioteca e dai Musei Oliveriani: la Oliveriana world map, un altro “oggetto” prezioso, scelto tra le decine di migliaia contenute nell’antico istituto pesarese, carico di significati simbolici e di valori storici.

\"Una grande carta nautica, divenuta ben presto nota sotto il nome di Mappa o Planisfero di Pesaro, oppure nei paesi anglosassoni Oliveriana world map, considerata dagli esperti per antichità, ampiezza di proporzioni e ricchezza di particolari toponomastici uno dei documenti più importanti dal punto di vista cartografico, in quanto terza carta in ordine di tempo che delinei sia pure parzialmente il Nuovo Mondo, dopo quelle di Juan de la Cosa del 1500 e di Alberto Cantino del 1502\". Così Antonio Brancati in una scheda del 1999 pubblicata nel catalogo della mostra Bibliotheca Mundi intorno a un documento, già protagonista del congresso internazionale della Cartografia tenutosi a Washington nel 1977, ancor oggi non privo di lati oscuri o di aspetti suscettibili di interpretazioni.



“Nomade e cavaliere errante”: così ama definirsi Franco Cardini una tra le personalità più eccentriche e provocatorie della storiografia italiana. Storico, saggista e romanziere, è ordinario di Storia medievale all’università di Firenze e all’istituto italiano di Scienze Umane/istituto di Studi umanistici. Fellow della Harvard University, ha insegnato all’università di Paris VIII Vincennes ed è stato Directeur de Recherches presso l’Ecole des Hautes Etudes di Parigi. Al Medioevo ha dedicato studi e ricerche, occupandosi di figure femminili celebri e meno note (da Giovanna d’Arco, la celebre pulzella, a Gostanza, accusata di stregoneria nella Firenze del ‘400), di sovrani (Federico Barbarossa e Carlomagno), di santi (San Francesco e San Bernardo di Chiaravalle), del “feroce” Saladino, ecc.



Tra i suoi libri si ricordano: Il movimento crociato (Sansoni); Magia, stregoneria, superstizioni nell’Occidente medievale (La Nuova Italia); Alle radici della cavalleria medievale (Sansoni e La Nuova Italia); Quell’antica festa crudele (Sansoni); Noi e L’Islam: un incontro possibile? (Laterza); Europa e Islam. Storia di un malinteso (Laterza); Le radici cristiane dell’Europa (Il Cerchio); Il ritmo della storia (Rizzoli); Giovanna D’Arco. La Vergine guerriera (Mondadori); Francesco D’Assisi (Mondatori); Astrea e i Titani. Le lobbies americane alla conquista del mondo (Laterza); Cassiodoro il grande (Jaca Book) È anche autore dei romanzi Il giardino d’inverno (Camunia), L’avventura di un povero crociato (Mondadori); Il signore della paura (Mondatori).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-12-2009 alle 18:59 sul giornale del 03 dicembre 2009 - 1366 letture

In questo articolo si parla di attualità, Fondazione Ente Olivieri





logoEV