Rugby: Cmt sconfitta con onore

3' di lettura 08/11/2009 - Dopo due oltre due stagioni, arriva per la Cmt Pesaro rugby una sconfitta casalinga. Ad avere la meglio sui giallorossi per 21-15 il Romagna, uno degli squadroni candidati alla promozione in serie A.


Proprio per questo la sconfitta in casa pesarese viene accolta come un bicchiere mezzo pieno. Nessuna disfatta e nessuna asfaltata dalla compagine vicina di casa, ma una gara di grande sacrificio, da cui Pesaro riesce addirittura a portare a casa il punto di bonus, avendo perso con una differenza mete inferiore a sette, e costringendo gli avversari ad andarsene privi del punto di bonus della vittoria, non essendo riusciti a segnare quattro mete.

Quello visto in campo è stato infatti un Pesaro che, seppur inferiore nell\'impostazione di gioco, non ha mai mollato ed è sempre rimasto concentrato sulla gara. Una partita che si era subito messa sui binari giusti per il Romagna con la meta di Pias, spinto dalla maul romagnola che ha fatto il bello e il cattivo tempo per tutto il match. Pesaro subito però pareggiava grazie ad una bella meta dei tre quarti pesaresi con Villarosa che creava il buco e Jauhari che schiacciava vicino la bandierina. Su un campo simile a una palude è il Romagna però a giocare con più ordine. Trova così due calci piazzati con Babbi che poi al 31\' realizza anche la meta del 16-5. Pesaro sembra con le spalle al muro, ma nel secondo tempo rientra con grande aggressività. La tanta voglia di far bene non viene però subito premiata con Candela che si mangia una meta al largo e con Bertera che sbaglia un piazzato. Ci pensa allora il mediano del Romagna Borsani a punire Pesaro con una meta vicino alla bandierina uscendo da una maul. Pesaro però non demorde ed è il suo mediano Tarini al 31\' con una furba a sorprendere la difesa avversaria e schiacciare in meta. La partita si accende sempre più, l\'arbitro Sgorbati, non in giornata, fatica a tenere la gara e il Romagna, praticamente allo scadere, ferma Pesaro con un fallo pur di non subire la meta. E\' punizione e Coculla è bravo a trasformala per il 15-21 definitivo.

Una sconfitta accolta come un mezzo successo dallo stesso presidente pesarese Giorgio Badioli: “Il Romagna è una squadra molto forte e abbiamo così dimostrato di meritarci questa categoria. Chi si immaginava a inizio campionato che saremmo riusciti a prendere un punto contro di loro?”.

CMT PESARO RUGBY – ROMAGNA RFC 15-21 CMT PESARO RUGBY : Martinelli (\'30 st Coculla), Bertera, Villarosa (\'1 st Rossi), Candela, Jaouhari, Panzieri, Tarini, Nucci, Federici, Sanchioni, Battisti, Moscatelli (\'7 st Gostoli), Santini, Galdelli, Riccardi All. De Cesaris- Subissati A disp. Polidori, Casoli, Ceccarelli, Blasi ROMAGNA RFC: Amato, Magnani (8\' st Gai), Luci, Cuccari (\'37 st Gollinucci), Babbi, Martinelli, Soldati (\'18 st Borsani), Scozzati, Cirelli, Fantini, Pias, Di Gennaro (\'37 Cotignoli), Di Vito, Cossu E. (\'15 Molino), Cossu S. All. Urbani A disp. Grassi, Donati ARBIYTRO: Sgardiolo di Brescia MARCATORI:7\' pt meta Pias, 10\' pt meta Jaouhari, 17\' c.p. Babbi, 27\' pt c.p. Babbi, 31\' meta Babbi, 24\' st meta Borsani, 31\' meta Tarini tr Bertera, 40\' st cp. Coculla NOTE: Calci piazzati Pesaro 2/5 (Martinelli tr. 0/1, Bertera cp 0/2 tr 1/1, Coculla cp 1/1), Capitolina 2/5 (Babbi c.p. 2/2, tr. 0/3) Sequenza puntaggio 0-5, 5-5, 5-8, 5-11, 5-16, 5-21, 12-21, 15-21 Gialli: \'25 pt Riccardi, \'35 pt Fantini, 30\' 2t Cuccari, \'40 st Cossu S. Man of the match: Babbi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-11-2009 alle 18:14 sul giornale del 09 novembre 2009 - 1133 letture

In questo articolo si parla di rugby, pesaro, Pesaro Rugby


logoEV
logoEV


.