Montecchio: lite al centro commerciale, un uomo accoltellato

foto repertorio controlli dei carabinieri a Jesi 1' di lettura 09/10/2009 - Tentato omicidio. E\' questo il capo d\'accusa che pende su S.C., 45 anni originario di Reggio Calabria titolare di una ditta di trasporti con sede a Fano. L\'uomo infatti ha accoltellato un suo ex dipendente tunisino, B.A.K., all\'interno della sede legale della sua Srl, nel centro commerciale di Montecchio.

Alla base del litigio uno stipendio arrestrato. Il tunisino, residente a Jesi, nei mesi scorsi ha svolto l\'attività di camionista proprio per la ditta di S.C.. Giovedì si era recato nella sede legale dell\'ex titolare per richiedere il pagamento di uno stipendio arretrato. La cosa, a quanto pare, ha mandato su tutte le furie il 45enne che avrebbe accoltellato l\'extracomunitario.

Una ferita profonda al petto che ha lesionato anche un polmone. L\'uomo è stato trovato dai medici del 118 accasciato su un ballatoio in una pozza di sangue. Trasportato in ospedale il tunisino ha raccontato tutto ai Carabinieri che poche ore dopo hanno rintracciato e fermato S.C.. B.A.K. è ora ricoverato nel reparto di rianimazione del San Salvatore col pomone sinistro perforato mentre per S.C. sono scattate le manette per tentato omicidio.





Questo è un articolo pubblicato il 09-10-2009 alle 13:48 sul giornale del 10 ottobre 2009 - 1315 letture

In questo articolo si parla di cronaca, riccardo silvi, carabinieri, jesi, montecchio, coltello





logoEV
logoEV
logoEV