Gabicce Mare: porto turistico di Vallugola, Telefono Blu si associa ai perplessi

gabicce mare 2' di lettura 08/09/2009 - Cittadini per il No al porto turistico di Vallugola Succede a Gabicce Mare dove un Comitato cittadino si oppone all’ampiamento del porto turistico e privato in pieno parco naturale del San Bartolo.

“No al progetto di ampliamento del Porto di baia Vallugola”, con tanto di slogan “Vallugola terra nostra” e raccolta di firme anche dei turisti. Il progetto dell’architetto pesarese Marco Gaudenzi e l’ing. Alfio Rocchi fa spazio d’attracco per 239 yacht da otto a trenta metri. Arrivano le maggiorate imbarcazioni dei vip e magnati, sui quali c’è il dubbio che portino l’inquinamento degli scafi fino sotto Gabicce Monte e le attività non produrranno ritorno economico perché nel porto faranno solo cambusa e non frequenteranno “i nostri bar, alberghi, ristoranti e negozi”.



Il progetto prevede il riterazzamento di parte del monte con una strada a doppia corsia per tutta la lunghezza del porto, i parcheggi per 250 auto con la rotatoria ed una pedonale “fino l’ultima punta del monte”, poi una foresteria-albergo, magazzini e uffici. “Le conseguenze di quest’opera sono del tutto fuori proporzione rispetto alla natura dei luoghi per i contenuti pesano sulle fragili falesie con fenomeni erosivi della spiaggia più gravi di quelli presenti”, insistono a dire ed affermano i contrari. La minaccia é la perdita dei requisiti del parco naturale regionale. Telefono blu Consumatori di Pesaro chiede che si risolva il giallo del dilemma, mai chiarito dalla politica è: Quale paese e quale turismo? L’uno esclude l’altro: mantenerlo naturale e diverso da altri turismi, visto l’unicità del territorio con il monte o competitivo e sfidante il modernismo sfrenato?



Presidente del comitato del No è il preside Pierino Balducci di Rifondazione comunista che è anche nel direttivo del Parco San Bartolo, ma il comitato è marcatamente cittadino e convinto, composto di giovani e ritrovati cultori dell’ambiente, con dentro Legambiente, Italia Nostra e Verdi. Fra albergatori e Bagnini c’è la propensione per il No. Non si pronuncia il sindaco Curti (Pd) che nonostante abbia ricevuto il progetto a settembre del 2008, non ha ancora espresso la chiarezza del comune.



“Vallugola necessita di manutenzione, di scogliere, di raccolta delle acque reflue, di una più attenta gestione e non di porti di cemento. Non vogliamo – scrive il Comitato del No - perdere ciò che rende Gabicce Mare una vera particolarità della nostra costa”. Telefono Blu Consumatori si esprime per la qualità dell’ambiente e delle vacanze, per i progetti di chiarezza e conoscenza, dove i comuni devono partecipare per condividere.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-09-2009 alle 17:47 sul giornale del 08 settembre 2009 - 1792 letture

In questo articolo si parla di attualità, gabicce mare, telefono blu marche, telefono blu