Parcheggi per disabili, proprio non ci sono!

disabile| 2' di lettura 04/09/2009 - Non ci sono, non è che sono pochi, proprio non ci sono anche se c’è spazio d’estate nei mesi clou di luglio e agosto così incede Telefono Blu Consumatori di Pesaro .

Si tratta di spazi di parcheggi di necessità che si devono predisporre, quando è facile e ci sono spazi utilizzabili. Gabicce Mare è Bandiera blu ed è località certificata Iso 14001, pertanto in condizioni di doveroso rispetto delle regole. Il viale più importante, più panoramico con la discesa a mare non é agevole e non è possibile trovare uno spazio di sosta disabili. Viale Mare con i suoi giardini terrazza e pavimentati a cemento hanno a confine la scarpata della spiaggia; è un contenitore dimenticato ed abbandonato a se stesso, limitato dalle catene, dove parcheggiano auto private e bidoni contenitori dei rifiuti. Telefono blu consumatori chiede al sindaco più sensibilità verso i suoi doveri, perché la priorità l’hanno i turisti con necessità particolare in quanto disabili. E’ il caso di una famiglia di Bologna che non ha trovato ascolto e la disponibilità del sindaco.


La famiglia di turisti bolognesi ha due bambini di due e tre anni ed un altro di sette con difficoltà a camminare, riconosciuti disabili. E’ una famiglia che passa due mesi al mare, in appartamento a Gabicce Monte, da 40’anni. Sono dieci persone che quando partono il negoziante d’alimentari piange. La signora Osanna lamenta le disattenzioni di necessità perché il sindaco non l’ha ascoltata fino in fondo. “Poteva interessarsi e poteva trovare soluzioni, ma non l’ha fatto. Gli anni passasti c’era un parcheggio in un ex campo di bocce, davanti la discoteca Baia Imperiale, un po’ lontano dallo stabilimento balneare sotto il lungomare alto, dove il nonno dei bambini accompagnava da Gabicce monte, tutti fino al mare, poi tornava a parcheggiare nel piazzale rettangolare del campo di bocce. Ora lo spazio è stato transennato con i pali per il parcheggio dei soli motorini, perché la sera è riservato alla Baia Imperiale. Bastava che il sindaco avesse disposto il divieto alle auto dopo le ore 20, quando dalla spiaggia si sono tutti ritirati”, ha detto la signora Osanna. Non è tenera con il sindaco perché l’ospitalità peggiora.


“Si vede che ai turisti Gabicce Mare non tiene molto, ma poi finisce che uno cambia spiaggia”. Il sindaco ha suggerito alla signora di parcheggiare nelle strisce blu, sempreché trovi posto: Il posto c’è nelle aiuole inutilizzate, transennate da grigie catene che possono diventare spazi di necessità alle poche auto dei disabili, invece di parcheggi privati, transennai da catene.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-09-2009 alle 15:00 sul giornale del 04 settembre 2009 - 1197 letture

In questo articolo si parla di attualità, disabile, telefono blu marche, telefono blu





logoEV