Ufficio Turismo, apprezzati i sottofondi rossiniani e l\'artigianato tipico

ufficio turismo pesaro urbino 1' di lettura 23/08/2009 - Sempre aperti gli Iat di Pesaro, Urbino, Fano e Gabicce, trasferiti dal maggio scorso alla Provincia.

E’ stata molto apprezzata da cittadini e turisti, nel periodo del “Rossini Opera Festival”, l’iniziativa dell’Ufficio Turismo di Pesaro, in via Rossini, di proporre l’ascolto di musica Rossiniana come piacevole sottofondo a chi si fermava a consultare i cataloghi e le proposte turistiche. Così come sta riscuotendo tuttora interesse, grazie ad un accordo con la Confartigianato, l’esposizione di prodotti dell’artigianato tipico locale. Obiettivo della Provincia, che dal maggio scorso gestisce gli Iat di Pesaro, Urbino, Fano e Gabicce dopo il trasferimento di competenze da parte della Regione, è infatti quello di attribuire un ruolo sempre più centrale a questi uffici, trasformandoli da punti informativi a importante occasione di promozione e marketing del territorio.



In questa stagione turistica è stata garantita l’apertura tutti i giorni, compresi domeniche e festivi, trovando un piacevole riscontro da parte dei visitatori. \"Questo è l\'inizio di un nuovo concetto di punto informativo - spiega Ignazio Pucci, responsabile dell\'Ufficio turismo provinciale - dove l\'informazione, la cartina, il depliant non sono il prodotto finale, ma diventano il mezzo per accedere all’offerta complessiva e alla cultura del territorio. Per questo, gli uffici informazione devono diventare un luogo piacevole dove esibire i prodotti, degustare qualcosa, instaurare un rapporto di fiducia con gli operatori, contribuendo a migliorare la qualità dell’accoglienza turistica\".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-08-2009 alle 17:37 sul giornale del 24 agosto 2009 - 1234 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, Provincia di Pesaro ed Urbino





logoEV