Jazz Village a Pesaro: si rinnova l\'appuntamento con la musica di qualità

airestango 5' di lettura 22/08/2009 - Tornano le atmosfere e le emozioni delle blue notes, dei ritmi afroamericani, delle jam session di mezzanotte: da giovedì 27 agosto a domenica 6 settembre torna insomma il Jazz Village, lo spazio dedicato alla musica di qualità che sta per riaprire a la kermesse democratica, Festa Pesaro 2009.  


Allestito nella nuova e apprezzata sede della corte giardino di Palazzo Ricci in via Sabbatini, il Villaggio del jazz, giunto ormai alla sua quarta edizione, si conferma uno degli appuntamenti più attesi dagli appassionati del genere e da chi vuole ascoltare musica di qualità trascorrendo serate speciali sorseggiando un drink. E proprio grazie al crescente indice di gradimento dell\'iniziativa che il Villaggio - anche quest\'anno sotto la direzione artistica di Adriano Pedini e quella organizzativa di Andrea Biancani con la collaborazione del Fano Jazz club ritorna nella cittadella delle note, dove aleggiano le melodie del Conservatorio Rossini e del vicino Auditorium Pedrotti.


In un certo senso il luogo più naturale per una rassegna come questa che schiera tra i musicisti anche ex allievi del Rossini.


Nel solito azzeccato mix che seleziona musicisti locali e nazionali, il Jazz Village si animerà con un programma ricco di concerti che sarà preceduto alternativamente (ore 21,15), da Parole di Jazz - poesie e testi con voce recitante - e All Jazzira, pillole satiriche a cura di Michele Gianni. Al termine di ogni concerto, si terranno come da tradizione del Jazz Village le apprezzate jam session in cui gli artisti locali e nazionali che calcheranno il palcoscenico di Palazzo Ricci si fonderanno per delle imperdibili improvvisazioni around midnigt.


Per il concerto inaugurale di Giovedì 27 agosto, Adriano Pedini propone una vera e propria chicca con il duo pianistico Gianni Giudici-Eugenio Giordani. Quattro mani di grande classe e tecnica per un appuntamento con due dei migliori pianisti marchigiani che si muoveranno tra composizioni proprie e standards.


Venerdi 28 agosto sarà di scena Partido Latino, apprezzato progetto a cavallo tra il latin sound e la fusion che vede schierati Marco Pacassoni (vibrafono e marimba), Enzo Bocciero (piano e tastiere), Lorenzo De Angeli (basso elettrico), Matteo Pantaleoni (batteria e percussioni), Marco Roveti (percussioni).


Sabato 29 agosto opening alle ore 21,30 con la formazione locale The Elements formata da Jack Dominaci (contrabbasso), Antonangelo Giudice (sax), Ananda Gari (batteria). Seguirà, ore 22.30, l\'esibizione del Vittorio Gennari Quartet, la formazione capitanata dal decano dei sassofonisti pesaresi che ha conosciuto da qualche anno un incredibile successo discografico internazionale e di critica proprio dopo una sua leggendaria esibizione al Jazz Village della Festa nazionale de l\'Unità del 2006. Con Vittorio Gennari (sax), ci saranno Roberto Bachi (piano), Massimiliano Tonelli (contrabbasso), Joe Pagnoni (batteria).


Domenica 30 agosto sarà la volta di Emilio Marinelli trio. Una formazione che alterna brani originali a standards anche della tradizione più recente legati al repertorio rock o delle colonne sonore cinematografiche. Il trio, capitanato da Emilio Marinelli (piano), comprende Amin Zarrinchang (contrabbasso) e Matteo Fraboni (batteria).


Lunedì 31 agosto è la volta del progetto Havona special guest Gianni Giudici, formazione locale che sperimenta nuove sonorità formata da Eduardo Javier Maffei (sassofoni), Paolo Sorci (chitarra), Filippo Macchiarelli (basso elettrico e voce), Luca Luzi (batteria). Agli Havona si aggiunge nell\'occasione Gianni Giudici al piano Fender e all\'organo Hammond. Seguirà alle ore 22.30 il Triqua Jazz Septet, formazione che annovera Paolo Cerboni Bajardi (sax soprano), Matteo Giuliani (sax contralto), Eduardo Javier Maffei (sax tenore), Andrea Fanesi (sax baritono), Gianluca Del Prete (piano), Massimiliano Tonelli (contrabbasso), Lorenzo Ghetti Alessandri (batteria).


Martedì 1 settembre salirà sul palco di Palazzo Ricci il trio di Antonio Faraò. Si tratta di uno dei più apprezzati pianisti del panorama jazz nazionale. Dotato di grande tecnica Faraò proporrà composizioni proprie e standard accompagnato da Piero Orsini (contrabbasso), Marcello Nisi (batteria).


Mercoledì 2 settembre grande esclusiva del Jazz Village con Javier Girotto & Aires Tango. Formazione nata del 1994 per iniziativa del sassofonista e compositore argentino Girotto che ispirandosi alle proprie radici culturali e fondendole con le modalità espressive del jazz, ha dato vita a una personale sintesi musicale. Assieme a Javier Girotto (sax soprano, baritono, flauti andini), ci saranno Alessandro Gwis (piano), Michele Rabbia (percussioni), Marco Siniscalco (basso elettrico).


Giovedì 3 settembre torna un interessante ed originale progetto locale il Riccardo Marongiu group 2009 formazione che ruota attorno al musicista e polistrumentista pesarese che in questa occasione suonerà il basso elettrico schiera Barbara Piperno (flauto e voce), Giacomo Pietrucci (sax), Luigi Faggi Grigioni (tromba, flicorno), Eugenio Giordani (piano, tastiere), Filippo Fucili (chitarra), Emanuele Cecchetelli (batteria), Riccardo Marongiu (basso, aggeggistica).


Venerdì 4 Settembre è di scena (ore 21.30), il Cirano Quintet collaudato ensemble di musicisti marchigiani che comprende Jean Gambini (sax), Giacomo Uncini (tromba), Massimiliano Rocchetta (piano), Ludovico Carmenati (contrabbasso), Ivan Gambini (batteria). Seguirà alle 22.30 il Daniele Di Gregorio-Massimo Manzi quartet, progetto che annovera il noto percussionista urbinate ed il noto batterista marchigiano. Con Daniele Di Gregorio (marimba), ci saranno Maurizio Marrani (piano), Jack Dominaci (contrabbasso), Massimo Manzi (batteria).


Sabato 5 settembre sul palco di Palazzo Ricci salirà MP\'s Jazz bunch, progetto nato da un\'idea di Massimo Postacchini (sax tenore), con l\'intento di creare un collettivo capace di piegare le caratteristiche tipiche del combo all\'esigenza di formare un jazz contemporaneo e innovativo dal punto di vista del sound e dei contenuti. La formazione comprende Samuele Garofoli (tromba), Simone La Maida (sax), Andrea Solarino (chitarra), Emanuele Evangelista (Fender Rhodes), Gabriele Pesaresi (contrabbasso), Alessandro Paternesi (batteria).


Domenica 6 settembre gran finale con il Quartetto Almasonora, formazione di quattro elemnti che propone standard del jazz e brani propri originali, ricreati in atmosfere latin-jazz, alterante a ritmi funk. Il quartetto schiera Paola Lorenzi (voce), Massimiliano Rocchetta (piano), Giuseppe Zanca (basso), Stefano Paolini (batteria).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-08-2009 alle 18:22 sul giornale del 22 agosto 2009 - 1428 letture

In questo articolo si parla di concerti, spettacoli, pesaro, CNA Pesaro





logoEV