Turismo low cost in provincia

2' di lettura 16/07/2009 - Presentata ieri mattina, mercoledì 15 luglio, nella sala giunta della provincia, la Visit Card, un’iniziativa rivolta soprattutto ai turisti,ma aperta anche ai residenti, che consentirà di visitare i luoghi più suggestivi del territorio con soli 10 euro.

Il servizio nasce dalla collaborazione della Provincia di Pesaro, che si è fatta carico della promozione e della comunicazione dell’iniziativa, e Adriabus, che ha messo a disposizione i mezzi urbani ed extraurbani ad una tariffa ridotta. La Carta da Visita è un biglietto di viaggio che permetterà di accedere a tutti gli autobus urbani ed extraurbani della rete Adriabus per 72 ore consecutive al prezzo vantaggioso di 10 euro, costo della sottoscrizione della tessera.


Non solo Pesaro, ma anche Fano, Urbino e Gabicce mare, città che ha ugualmente aderito all’iniziativa, tra le mete visitabili con l’autobus:“è ideale per chi vuole costruire ad hoc la propria vacanza”, ha commentato Ignazio Pucci, responsabile dell’Ufficio Turismo provinciale “specialmente ora il turismo di massa lascia il passo al turismo del singolo”. Ciò non implica, tuttavia, una mancanza di attenzione per le famiglie: la carta è gratuita per i bambini al di sotto dei 6 anni e ridotta ad un costo di 5 euro per i bambini dai 6 ai 12 anni.


La Visit Card potrà essere ritirata presso l’Ufficio del turismo di Pesaro ( Via Rossini,41) e presso tutti i centri IAT di Fano, Urbino e Gabicce mare; la carta funziona come un semplice abbonamento, è sottoscritta al singolo in modo nominale ed è valida dalla prima obliterazione, sufficiente poi per usarla nei tre giorni consecutivi. “E’ una strategia per puntare al turismo anche più degli anni precedenti”, ha aggiunto Matteo Ricci intervenuto brevemente alla presentazione della Visit Card, “che consentirà di ampliare le potenzialità già enormi di questo territorio”.






Questo è un articolo pubblicato il 16-07-2009 alle 15:22 sul giornale del 16 luglio 2009 - 1109 letture

In questo articolo si parla di attualità, turismo, pesaro, matteo ricci, Mariafrancesca Sticca, visit card, ignazio pucci





logoEV