Gradara: al via il corso \'Magia ed esoterismo nel medioevo\'

gradara 1' di lettura 20/12/2008 - Parte a Gradara il corso Magia ed esoterismo nel medioevo.

In questi ultimi anni, Gradara ha proposto diversi corsi riguardanti il medioevo, tutti facenti capo al progetto “Gradara Capitale del Medioevo”. Dopo aver esaminato vari aspetti di questo periodo storico come la cucina, la scherma, il tiro con l’arco e i mestieri antichi, questa volta il tema proposto sarà la magia. Il corso, che partirà giovedì 8 gennaio, prevede una panoramica sui principali aspetti della magia e dell’esoterismo in Europa nel periodo medievale, cercando di analizzarne le origini e lo sviluppo, così come l’eredità trasmessa al mondo contemporaneo, con attenzione alle derivazioni letterarie e teatrali. Per tutti gli aspetti della magia e dell’esoterismo medievale si prenderanno in considerazione alcune chiavi di lettura moderne, soprattutto quella elaborata da Carl Jung per l’alchimia.




L’applicazione di alcune tecniche ed esercizi ispirati alla psicoanalisi di Jung permetterà al corso di assumere un carattere più dinamico e partecipativo, lasciando molto spazio al confronto fra i partecipanti e alla rielaborazione personale delle informazioni. Allo stesso scopo, per rendere più interattiva e vivace la discussione, verrà proposta un’interpretazione della magia medievale alla luce di alcune grandi opere teatrali a sfondo esoterico (opere di Shakespeare, Goethe, Machiavelli). Nel complesso il corso si propone, oltre ad informare sui principali aspetti storici del fenomeno magico (teorie, personaggi), di rivedere e interpretare l’esoterismo medievale in maniera personale e introspettiva, usando strumenti e tecniche partecipative basate sulla teoria psicanalitica ed il teatro.



Il corso si articolerà in 10 lezioni tenute dal dott. Luca Mulazzani presso la Casa del Gufo, nel centro storico di Gradara. Il costo di iscrizione è di 80,00 €






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-12-2008 alle 01:01 sul giornale del 20 dicembre 2008 - 940 letture

In questo articolo si parla di attualità, gradara, comune di gradara





logoEV