In manette ladro itinerante di armi

carabinieri 1' di lettura 21/11/2008 - Si spostava tra il nord delle Marche e la Toscana per mettere a segno, di volta in volta, furti in abitazione, disponendo di numerosi basi logistiche - casolari abbandonati e capanni - per tenervi la refurtiva.

Con questa accusa è finito in manette un quarantunenne di Sestino (Arezzo). A stroncare la sua \'carriera\' sono stati i carabinieri di Novafeltria, che hanno sequestrato all\'uomo - pluripregiudicato - fucili, munizioni di vario calibro, balestre, monili, orologi, capi d\'abbiglaimento, attrezzature elettriche, arnesi da scasso e altro materiale per un valore complessivo di oltre 40 mila euro, in parte frutto, secondo gli investigatori, di colpi messi a segno in case stagionali di Casteldelci, San Leo e Piandimeleto, in provincia di Pesaro e Urbino, e a Sestino.


L\'uomo e\' ora in carcere a Villa Fastiggi di Pesaro. Oltre che di ricettazione, deve rispondere di detenzione illegale di armi, munizionamento e oggetti atti ad offendere.






Questo è un articolo pubblicato il 21-11-2008 alle 01:01 sul giornale del 21 novembre 2008 - 1060 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, carabinieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/ev97





logoEV
logoEV
logoEV


.