Attentato Xanitalia: arrestato anche il quarto uomo

arresto 1' di lettura 17/10/2008 - E\' finito in manette anche il quarto uomo, accusato di essere tra i responsabili dell\'attentato dinamitardo ai danni della Xanitalia, azienda cosmetica pesarese, compiuto il 23 maggio scorso.

Dopo i tre arresti avvenuti nel mese scorso, in manette è finito ora anche Giuseppe Longo, 30enne operaio catanese, sorpreso nella a Castel Ripaldi (in provincia di Perugia).

Nei confronti di Longo il Tribunale di Pesaro aveva emesso un\'ordinanza di custodia cautelare il 13 ottobre. Proprio come per gli altri tre arrestati Enzo Cadili, Michele Varotto e Santo Polistena, l\'operario trentenne è accusato di associazione a delinquere e altri reati contro il patrimonio e contro la persona con l\'uso di armi ed esplosivi, e di aver illegalmente detenuto armi munizioni ed esplosivi.


I capi di accusa si riferiscono in particolare modo alla pistola utilizzata per sparare alcuni colpi contro l\'abitazione e l\'auto di Franco Signoretti e all\'esplosivo utilizzato per danneggiare la ditta. Tra i capi d\'imputazione anche il tentativo (in concorso con Cadili, Varotto e Polistena) di rapinare il gestore del night club \'Tiffany\' di Montecchio nell\'agosto scorso.






Questo è un articolo pubblicato il 17-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 17 ottobre 2008 - 4091 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, arresto, xanitalia





logoEV