Vannucci: \'Violenza politica, alziamo la guardia\'

massimo vannucci 1' di lettura 09/09/2008 - L’onorevole Vannucci (PD) stigmatizza gli ultimi episodi e difende l’operato delle forze dell’ordine.



“Come sempre accade, violenza chiama violenza. I nuovi scontri fra giovani di parti politiche avverse sono un fenomeno preoccupante che non va sottovalutato.


È serio il pericolo che si torni a una grave intolleranza mascherata da scontro ideologico”. Lo afferma Massimo Vannucci, deputato alla Camera, dopo l’ultima “guerriglia” urbana tra naziskin e movimentisti di sinistra. “I fatti accaduti, non solo nel pesarese ma anche nella vicina Romagna, devono alzare la guardia - fa notare l’onorevole pesarese -. E non ci sono giustificazioni per nessuno, indipendentemente dal colore politico. In particolare considero gravi le affermazioni di chi sottovaluta gli episodi, motivandoli con il fatto che le forze dell’ordine non intervengono.


E che quindi i ragazzi si fanno giustizia da soli. Sono considerazioni del tutte prive di fondamento, perché su ogni scontro ci sono i necessari accertamenti e le dovute indagini. Va quindi il mio sostegno a chi sta lavorando per debellare il fenomeno, mentre compito di noi politici e delle amministrazioni è quello di isolare con ogni mezzo personaggi e gruppi pericolosi. A ognuno il suo. E tutti ci dobbiamo rimboccare le maniche per il bene dell’intera comunità”.


da Massimo Vannucci
Partito Democratico




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-09-2008 alle 01:01 sul giornale del 09 settembre 2008 - 1076 letture

In questo articolo si parla di politica, Massimo Vannucci





logoEV