...

A Fossombrone partiranno per la prima volta i menu ad hoc per i gruppi turistici. Sarà una nuova estate all’insegna della buona tavola, a circa un mese alle riaperture delle attività ristorative di Fossombrone, tempo di organizzare il post covid con le nuove norme da rispettare all’interno di ogni locale pubblico come distanze, mascherine, igienizzanti, segnaletiche per garantire al meglio il flusso dei commensali presso i ristoranti Forsempronesi.










...

“All’inizio del mese di maggio avevo sollecitato la Giunta Regionale delle Marche ed alcuni Consiglieri regionali eletti nella nostra Provincia a reperire le risorse per sostenere gli investimenti realizzati dai titolari delle strutture ricettive e che erano presenti nella graduatoria regionale.



...

Nei ristoranti, nei bar addirittura nelle discoteche e sale da ballo - che sarebbero i luoghi deputati a questo – non si può, non diciamo ballare, ma neppure far sentire la musica, né chiamare un duo a suonare mentre la stessa cosa è consentita negli stabilimenti balneari o nelle scuole di ballo. Perchè?


...

Gli Enti bilaterali del commercio e del turismo della Provincia di Pesaro e Urbino – organismi paritetici creati da Confcommercio , Filcams-CGIL , Fisascat- CISL e Uiltucs-UIL – hanno deliberato di destinare la somma di 330.000 euro a sostegno dei lavoratori e delle aziende del terziario e del turismo per fronteggiare le conseguenze della emergenza epidemiologica da Covid-19.



...

Sul sito istituzionale della Rocca di Gradara si legge: “Riapertura del Museo. La Rocca di Gradara è aperta dal martedì alla domenica dalle 8.30 alle 14.00 (chiusura biglietteria ore 13.15)”. E sono giustamente già arrivate le proteste di albergatori e ristoratori agli Uffici di Confcommercio.


...

Sebbene negli ultimi giorni in svariate città d’Italia i casi di assembramenti fuori dai locali e nelle piazze si siano prevedibilmente moltiplicati, con la conseguente problematica del non rispetto delle indicazioni date in ordine di sicurezza e sanità pubblica, dobbiamo rilevare che tale problematica, salvo alcune eccezioni, non si è registrata per fortuna nelle principali città della nostra Provincia.



...

Con riferimento alla delibera 158/2020 di ARERA - Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente che contiene alcune misure relativamente alla tariffa rifiuti, volte a mitigare gli effetti derivati, dalle misure di contenimento adottate dal Governo, Regioni ed Enti locali;


...

Lunedì 18 maggio è una giornata di festa per la cultura e per il nostro territorio. Dopo due mesi di chiusura forzata la Confcommercio di Pesaro e Urbino ed i Comuni di Fossombrone, Mondavio, Pergola e Sant’Angelo in Vado hanno deciso – vista la possibilità stabilita dal Governo – la riapertura Iin sicurezza dei Musei e degli Uffici di informazione turistica.


...

Il Direttore Generale della Confcommercio Marche Nord, Amerigo Varotti e il Direttore Regionale della CIA- Confederazione Italiana Agricoltori, Gianfranco Santi, lanciano pubblicamente una proposta ed una richiesta alla Regione Marche: «Va sostenuto e premiato l'impegno del mondo della ristorazione ad utilizzare e valorizzare i prodotti agricoli ed enogastronomici delle nostre aziende agricole».


...

La Presidente del Terziario Donna Confcommercio Pesaro Urbino Patrizia Caimi, insieme alla Presidente di Bellezza, Salute e Benessere Confcommercio Pesaro Urbino Stella Scarpa, unite insieme in un messaggio di forza nei confronti della ripartenza di donne che lavorano nel comparto del Beauty e del Wellness, che purtroppo è stato uno dei più colpiti dall’avvento della pandemia.



...

La Regione Marche ha accolto - con il Decreto n.146 del 05 maggio - una specifica richiesta (vedi mail sottoriportata ) della Confcommercio di Pesaro e Urbino che chiedeva la possibilità di anticipare l’orario di apertura dei negozi di alimentari e panetterie alle ore 07.0 in modo tale da soddisfare le necessità della clientela in particolare ora che molte aziende e uffici stanno riaprendo, evitando così anche la possibilità di creare assembramenti dentro e fuori i locali.



...

Per la Confcommercio provinciale è necessario ripartire quanto prima, nel massimo rispetto della sicurezza sanitaria di clienti e operatori, iniziando così il lungo e lento cammino verso la ricostruzione del tessuto economico.


...

La ristorazione è in rivolta per le lungaggini della politica e la poca lungimiranza dei politici che, pure a stipendio pieno, non hanno messo un euro per aiutare il settore più danneggiato che è quello del turismo e della ristorazione.


...

Sin dai primi giorni dell’emergenza Coronavirus l’Associazione 50&Più Confcommercio Pesaro-Urbino si è chiesta come poter dare il proprio contributo per contrastare le gravi conseguenze che la crisi sanitaria comporta per le famiglie: il virus infatti non è solo un problema di salute pubblica ma fa nascere o rafforza diseguaglianze già esistenti.



...

In attesa del testo del Decreto del 6 aprile con cui il Governo ha, tra l ‘altro, stanziato risorse importanti per rimettere in moto la nostra economia attraverso la possibilità di erogare finanziamenti a tutte le imprese con la garanzia pubblica ( e in parte dei Confidi sopra certi importi ), la Confcommercio di Pesaro e Urbino / Marche Nord attraverso il Direttore Generale Amerigo Varotti, lancia nuovamente alla politica l’allarme sugli effetti devastanti che l’emergenza da COVID-19 sta procurando ai settori più penalizzati da questa crisi: il turismo, la ristorazione e il commercio.



...

“L‘epidemia da coronavirus ed i necessari provvedimenti dalle Autorità ci hanno costretto a rivedere la nostra programmazione di iniziative ed eventi finalizzati allo sviluppo economico e turistico del territorio“ Amerigo Varotti, Direttore generale di Confcommercio Marche Nord è, nonostante tutto , fiducioso:



...

“Vogliamo pensare che il decreto legge 17 marzo 2020 n. 18 rappresenti solo un primo tassello del piano di azione del Governo per contrastare gli effetti della crisi da COVID -19 sul piano economico e sociale . Si ipotizza un nuovo decreto ai primi di aprile . Ad oggi le misure adottate offrono UNA INSUFFICIENTE RISPOSTA alle istanze presentate dalla Confcommercio al Governo ed alle vere esigenze del mondo economico“.


...

"Il Governo ha deciso di estendere a tutta Italia le limitazioni alla mobilità già previste da oggi per la nostra Provincia. Al di là dei fenomeni contestati e contestabili di assembramenti registrati nella giornata di domenica, nei negozi e pubblici esercizi del territorio c’è sempre meno clientela ed i costi di apertura degli stessi sono notevolmente superiori ai ricavi", queste le parole del direttore Confcommercio Pesaro e Urbino, Amerigo Varotti.


...

“Nelle misure annunciate dal Governo, a parziale sostegno delle imprese danneggiate pesantemente dall’allarmismo e dalle follie comunicative del coronavirus, non figurano né i ristoranti né i bar e tantomeno i locali di intrattenimento. E’ una follia, una grave dimenticanza o la dimostrazione che la politica non sa leggere la realtà “.