...

Sarà ancora Domenico Romanini a guidare gli allevatori marchigiani di Bovinmarche. La decisione è arrivata nei giorni scorsi nel corso dell’assemblea dei soci della cooperativa. Romanini, 48 anni, titolare di un allevamento bovino a Mercatello sul Metauro e dirigente di Coldiretti Pesaro Urbino, è al suo terzo mandato.


...

Gli spazi aperti e le attività in un ambiente naturale, sano e sicuro. La campagna non perde appeal e nell’estate del post emergenza, ma ancora alle prese con le misure di prevenzione del contagio da Coronavirus, è boom per le aziende agricole che hanno aperto a centri estivi e fattorie didattiche.





...

Ancora cinghiali. Stavolta fotografati in zona Ripa Bianca a Jesi mentre banchettavano su campi di cece facendo incetta di germogli. Immagini che sono l’emblema di quanto avviene da nord a sud della regione con i contadini a dover fare i conti non soltanto con l’emergenza sanitaria ma anche con il montare incontrollato di una problematica già cronica.


...

“Abbiamo ottenuto finalmente il chiarimento dal Governo sul via libera alla vendita di piante e fiori in supermercati, mercati, punti vendita e vivai”. Lo rende noto il presidente della Coldiretti Ettore Prandini che ha scritto una lettera al premier Giuseppe Conte nel sottolineare che sul sito del Governo è stata pubblicata la Faq nella quale si precisa che “la vendita di semi, piante e fiori ornamentali, piante in vaso, fertilizzanti, ammendanti e di altri prodotti simili è consentita”.


...

I Comuni possono fare tanto per sostenere le aziende agricole in questo momento di difficoltà, soprattutto quelle impegnate nel florovivaismo messo in ginocchio dall’emergenza Coronavirus con fiori e piante appassiti e distrutti per il divieto di cerimonie come battesimi, matrimoni, lauree e funerali ma anche per il blocco della mobilità.


...

L’export agroalimentare marchigiano ha superato i 407 milioni di euro nel 2019, in crescita del 6% rispetto al 2018. Numeri in crescita - nonostante le tensioni internazionali che hanno contrassegnato il 2019 - ma ora c’è grande apprensione per le ricadute che potrebbe avere l’emergenza Coronavirus con le difficoltà e le restrizioni alle frontiere che stanno incontrando i prodotti delle nostre campagne.