...

L’emergenza Coronavirus sta comportando anche delle restrizioni in ordine a comportamenti e libertà personali. La richiesta di dati sensibili, per coloro che debbono recarsi al posto di lavoro in quell’elenco di attività comprese nel Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri ed in quelle appositamente autorizzate dalla Prefettura, riguarda direttamente la tutela della privacy.



...

Artigiani fermi e dipendenti a casa. Se per l’industria è prevista la cassa integrazione, per i piccoli cosa si può fare? La CNA di Pesaro e Urbino informa che il Fondo di solidarietà bilaterale alternativo dell’artigianato costituito ai sensi dell’art. 27 d.gs. 148/2015 e autorizzato dal Ministero del lavoro, ha deliberato un piano speciale di sostegno al reddito ex art. art. 19, d.l. 18/2020.


...

Artigiani, piccoli imprenditori e commercianti esclusi dal Fondo di solidarietà mutui “prima casa”. “Una cosa inaccettabile – commenta Moreno Bordoni, segretario della CNA di Pesaro e Urbino – e discriminante nei confronti di una categoria che rappresenta il 90% del tessuto produttivo”.


...

Dal mondo del cinema arriva un aiuto concreto all’emergenza sanitaria del Coronavirus. L’idea parte dalla provincia di Pesaro e Urbino, una delle più colpite dal Covid-19. A metterla a punto un’azienda associata a CNA Pesaro e Cinema e Audiovisivo Marche, specializzata nel settore cinema nella costruzione di sistemi per la movimentazione avanzata di videocamere (le cosiddette Steadicam): la SmartSystem di Fano.



...

Un titolo che può sembrare un atto di disobbedienza civile al Restiamo tutti a casa. In realtà Fuori tutti è la nuova piattaforma web ideata da CNA Marche e Audiovisivo delle Marche, l’associazione che riunisce imprese e artisti del mondo della settima arte e del mondo della cultura, e che darà modo a tutti gli artisti marchigiani di portare il loro talento e la propria creatività in rete.





...

Bonus per cinque categorie di lavoratori autonomi e professionisti. Il Decreto Cura Italia ha introdotto un'indennità pari a €600 per il mese di marzo, non soggetta ad imposizione fiscale, ad alcune categorie di lavoratori di seguito elencati purché non siano titolari di pensione diretta.


...

Aziende chiuse, altre aperte ma con attività ridotta, altre ancora costrette alla sospensione ma con ordini da evadere. Sono molte le realtà produttive della provincia di Pesaro e Urbino, come altre nel Paese, alle prese con un momento particolarmente difficile causato dall’emergenza Coronavirus.









...

Vendita di generi alimentari e prima necessità sono a rischio per assenza di mascherine. Lo denuncia la CNA di Pesaro e Urbino che questa mattina ha inviato due sollecitazioni urgenti; una alla Giunta regionale delle Marche, l’altra alla Protezione civile delle Marche per denunciare una situazione paradossale.








...

In ordine all’esigenza di contrastare gli effetti economici negativi derivanti dalla diffusione del Covid -19 la CNA di Pesaro e Urbino e quelle delle Marche, accogliendo la richiesta di tante attività che stanno vivendo momenti drammatici in ordine alle recenti disposizioni di limitazione e/o, peggio di chiusura delle proprie attività, propongono, oltre alle misure che il Governo approverà, di fare ricorso ad alcune risorse disponibili per il finanziamento delle attività poste in difficoltà dall’epidemia, con il coinvolgimento del Confidi Uni.Co.




...

Emergenza Coronavirus, in provincia di Pesaro e Urbino, come nelle altre interessate dal Decreto della presidenza del Consiglio dei Ministri, sono sospese le attività dei centri benessere, ma non saloni dei saloni di parrucchieria uomo e donna; estetica; istituti di bellezza; servizi di pedicure e manicure; attività di tatuaggio e piercing.


...

Non viaggia più nessuno. Trasporti fermi al tempo del coronavirus. Nei servizi pesaresi di trasporto persone (taxi, noleggio con conducente, bus), le disdette arrivano fino all’80 per cento. Servizi di trasporto scolastico sospesi a causa della chiusura delle scuole.



...

La crisi Coronavirus, oltre al turismo, al commercio e alla produzione, sta mettendo in ginocchio anche quello dell’intrattenimento e della cultura. Musei, spettacoli in teatri e locali pubblici e sale cinematografiche chiuse. Un danno enorme per un settore che basa tutto sugli incassi dei biglietti e sulle entrate ai botteghini.


...

Non sarà solo il mondo del turismo della ristorazione, dell’accoglienza e del commercio a pagare lo scotto di questa incredibile e imprevista situazione originata dal Coronavirus. Vero è che questo comparto sconterà prima degli altri la crisi determinata dall’emergenza sanitaria, ma sarà complessivamente tutto il mondo dell’artigianato e della piccola e media impresa a subire l’effetto domino determinato da questa crisi.


...

Uniformare regole le europee di trasporto persone soprattutto in relazione a taxi, navette, pulmini, bus di linea e turistici. E’ quanto si prefigge il progetto Erasmus + denominato VOC off drivers, un progetto europeo che tende ad analizzare e confrontare le attuali normative inerenti il trasporto persone in vigore nei vari paesi Ue.